Tecnologia avanzata a semiconduttori di STMicroelectronics alla base delle infrastrutture per la rete mobile del futuro

Ricetrasmettitori RF basati sulla tecnologia BiCMOS di ST permettono di raggiungere velocità di trasmissione dei dati superiori a 10 Gbps nella tratta backhaul delle reti mobili migliorando l’efficienza di utilizzo dello spettro nelle bande delle onde millimetriche
Ginevra / 28 Jul 2015

La tecnologia avanzata BiCMOS55 SiGe1 di ST è stata scelta nell‘ambito dell‘iniziativa di R&S europea E3NETWORK per lo sviluppo dei sistemi di trasmissione ad alta capacità ed efficienti dal punto di vista energetico, utilizzati per la prossima generazione di reti mobili

 

L’aumento esponenziale dell‘impiego di connessioni mobili per trasmettere dati richiede reti in grado di garantire capacità sempre maggiori con velocità crescenti di trasmissione. Una situazione che obbliga l’infrastruttura di backhaul ad affrontare nuove sfide accelerando la transizione verso architetture di rete avanzate, come le Reti Eterogenee e il Cloud RAN (Radio Access Network), utilizzando bande di frequenza più elevata (come la banda E2), dove è disponibile una porzione più ampia dello spettro per supportare canali per la trasmissione dei dati a velocità maggiori.

Per realizzare queste reti mobili super-efficienti, i produttori di apparecchiature necessitano di componenti elettronici ad altissime prestazioni che permettono un elevato livello di integrazione su chip, assieme a un consumo energetico ridotto e costi ottimizzati. Il progetto E3NETWORK fa leva sui vantaggi di integrazione e di consumo energetico della tecnologia BiCMOS55 SiGe di ST che permette di realizzare transistori bipolari a eterogiunzione (Heterojunction Bipolar Transistors, HBT) con Ft fino a 320 GHz in litografia da 55 nm. Questa tecnologia rende possibile integrare una sezione analogica ad alta frequenza assieme a blocchi digitali densi e ad alte prestazioni come logica, convertitori AD/DA, memorie.

E3NETWORK sta progettando un ricetrasmettitore integrato in banda E utilizzando la tecnologia BiCMOS55 per l’infrastruttura di fronthaul e backhaul, che rende possibile modulazioni digitali multi-livello, trasmissioni collimate “a pennello” (pencil-beam) con velocità di trasferimento dei dati superiori a 10 Gbps. La caratteristica delle trasmissioni “pencil-beam” è la possibilità di un elevato grado di riutilizzo delle frequenze nella distribuzione dei link di connessione backhaul e fronthaul mantenendo l’efficienza di utilizzo dello spettro nell’intervallo delle onde millimetriche.

E3NETWORK (“Energy efficient E-band transceiver for backhaul of the future networks, ricetrasmettitore in banda E ad efficienza energetica per le reti del futuro”) è un progetto dell’Unione Europea nell’ambito del Settimo Programma Quadro che vede la partecipazione di un consorzio di società tra cui CEIT (Spagna), Fraunhofer (Germania), Alcatel Lucent (Italia), CEA (Francia), INXYS (Spagna), OTE (Grecia), SiR (Germania), Sivers IMA (Svezia) e STMicroelectronics (Italia).

Nota per i giornalisti:
La tecnologia BiCMOS di ST unisce in un unico chip i punti di forza di due diversi processi: i transistori bipolari garantiscono elevata velocità e guadagno, caratteristiche critiche per le sezioni analogiche ad alta frequenza, mentre gli elementi CMOS sono eccellenti per realizzare semplici porte logiche a basso consumo.

Grazie all‘integrazione in un unico chip di elementi RF, analogici e digitali, i dispositivi BiCMOS55 SiGe di ST permettono di ridurre drasticamente il numero di componenti esterni ottimizzando i consumi.

Alcune informazioni su STMicroelectronics
ST è leader globale nel mercato dei semiconduttori al servizio dei clienti attraverso tutto lo spettro delle tecnologie Sense & Power e Automotive e delle soluzioni per l’embedded processing. Dalla gestione e risparmio d'energia alla protezione e sicurezza dei dati, dalle applicazioni per la sanità e benessere della persona agli smart gadget, a casa, in automobile e in ufficio, al lavoro e nel tempo libero, ST è presente dovunque la microelettronica possa apportare un contributo positivo e innovativo alla vita delle persone. Ed è proprio perché ST lavora con passione per ottenere sempre maggiori benefici dalla tecnologia e utilizzarli per migliorare la nostra vita che diciamo che ST sta per life.augmented

Nel 2014 i ricavi netti della Società sono stati pari a 7,40 miliardi di dollari. Per ulteriori informazioni su STMicroelectronics consultare il sito www.st.com.

1Tecnologia Bi-polare di tipo Complementary Metal–Oxide–Semiconductor basata su Silicio-Germanio
2Le bande 71-76 e 81-86 GHz (normalmente dette "banda E ") sono ammesse in tutto il mondo per le comunicazioni punto-punto a capacità ultra-elevata.

Newsroom Search

Related Documents

×