ST Life.augmented

新闻稿

STMicroelectronics e l’Istituto Italiano di Tecnologia firmano un accordo di collaborazione di R&S

Controllo del motore e rilevazione del movimento del più recente robot umanoide iCub dell’IIT sono basati sui microcontrollori e le tecnologie di ST 
Ginevra (Svizzera) e Genova /
STMicroelectronics, leader globale nei semiconduttori con clienti in tutti i settori applicativi dell’elettronica, e l’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT), centro internazionale per la ricerca scientifica e tecnologica con sede a Genova, hanno annunciato la firma di un accordo formale che conferma la lunga collaborazione in diversi ambiti di ricerca come robotica, neuroscienze, energia e ambiente, salute e sicurezza.

L’accordo, inizialmente di durata triennale, si basa su una serie di Programmi Congiunti di Ricerca per mettere a frutto le sinergie tra l’esperienza di alto livello dell’IIT sui mega-trend di lungo periodo (come robotica, nanotecnologie, pattern analysis, computer vision) e il know-how avanzatissimo di ST nel progetto e nella tecnologia dei semiconduttori.

“ST è sempre stata consapevole del valore che deriva dalla combinazione delle nostre attività di R&S, con un orientamento commerciale, con il lavoro di più lungo periodo portato avanti dagli istituti di ricerca e dalle università,” ha affermato Nunzio Abbate, Direttore Generale System Lab & Subsystem Product Group, STMicroelectronics. “Il rafforzamento di questa collaborazione con l’IIT porterà vantaggi che potranno essere trasferiti ai nostri clienti e ai loro progetti, in un ampio spettro di applicazioni dei semiconduttori.”

“La tecnologia dei semiconduttori gioca un ruolo fondamentale nel trasformare le innovazioni e le scoperte dei nostri laboratori in prodotti concreti, capaci di offrire benefici e vantaggi al mercato,” ha affermato Salvatore Majorana, Direttore del Trasferimento Tecnologico, IIT. “ST ha una storia di successi che non teme confronti nel tradurre attività di ricerca in prodotti innovativi. Siamo certi che questa attività comune aiuterà entrambe le parti ad affrontare temi chiave come un impiego più intelligente dell’energia, l’aumento della produttività manifatturiera, la salute e il benessere fisico.”

Il primo Programma Congiunto di Ricerca tra le parti è nel settore della Robotica, un ambito in cui l’IIT e ST hanno già una storia di cooperazione proficua. Questi successi sono stati dimostrati congiuntamente durante il recente InnoRobo Event 2014 a Lione, in Francia, dove i due partner hanno presentato un robot umanoide iCub che sfrutta la tecnologia al silicio di ST.

La versione più recente del noto robot umanoide iCub (si veda in proposito www.icub.org) è alimentato da più di 20 microcontrollori STM32 F4 con sistemi cSPIN/dSPIN per il pilotaggio di motori, mentre accelerometri e giroscopi MEMS di ST forniscono al robot la capacità di orientamento nello spazio.

Il robot è stato concepito come progetto open-source in modo da stabilire una piattaforma comune per la comunità scientifica globale. Così i ricercatori possono sviluppare tecnologie per l’embodied machine learning, l’intelligenza artificiale, il controllo motorio, la manipolazione, la deambulazione, e le centinaia di comportamenti propri di un robot umanoide.

Più di 25 robot iCub realizzati dall’IIT sono già stati venduti a istituti di ricerca in tutto il mondo.

Clicca qui per la foto in alta risoluzione

Alcune informazioni su STMicroelectronics
ST è leader globale nel mercato dei semiconduttori al servizio dei clienti attraverso tutto lo spettro delle tecnologie Sense & Power e Automotive e delle soluzioni per l’embedded processing. Dalla gestione e risparmio d'energia alla protezione e sicurezza dei dati, dalle applicazioni per la sanità e benessere della persona agli smart gadget, a casa, in automobile e in ufficio, al lavoro e nel tempo libero, ST è presente dovunque la microelettronica possa apportare un contributo positivo e innovativo alla vita delle persone. Ed è proprio perché ST lavora con passione per ottenere sempre maggiori benefici dalla tecnologia e utilizzarli per migliorare la nostra vita che diciamo che ST sta per life.augmented

Nel 2013 i ricavi netti della Società sono stati pari a 8,08 miliardi di dollari. Per ulteriori informazioni su STMicroelectronics consultare il sito www.st.com.

IIT logo

Alcune informazioni sull’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT)
L’Istituto Italiano di Tecnologia (IIT) è una Fondazione di diritto privato istituita congiuntamente dal Ministero dell'Istruzione, dell'Università e della Ricerca e dal Ministero dell'Economia e delle Finanze, con l'obiettivo di promuovere l'eccellenza nella ricerca di base e in quella applicata e di favorire lo sviluppo del sistema economico nazionale. Lo staff complessivo di IIT conta circa 1250 persone. L’area scientifica è rappresentata da circa l’85% del personale. Il 44% dei ricercatori proviene dall’estero: per il 27% stranieri da oltre 50 Paesi e per il 17% italiani rientrati.

La produzione di IIT vanta oltre 4000 pubblicazioni e 140 invenzioni che hanno originato 301 domande di brevetto. Nella sede di Genova collaborano dipartimenti di Robotica (“Robotica, Cervello e Scienze Cognitive” e “Robotica Avanzata”), dipartimenti orientati alle scienze della vita (“Neuroscienze e Tecnologie del Cervello”, e “Scoperta e Sviluppo Farmaci”) e facility di “Nanochimica”, “Nanofisica”, “Nanostrutture”, “Pattern Analysis & Computer Vision” e “iCub Facility”. Dal 2009 l’attività scientifica è stata ulteriormente rafforzata con la creazione di dieci centri di ricerca nel territorio nazionale (a Torino, Milano, Trento, Parma, Roma, Pisa, Napoli, Lecce) che, unitamente al Laboratorio Centrale di Genova, sviluppano le nuove piattaforme del piano scientifico 2012-2014. 

Per ulteriori informazioni, contattare:
Ufficio stampa - ISTITUTO ITALIANO DI TECNOLOGIA
Weber Shandwick: Costanza Bajlo/Simona Mercandalli
+39 02. 573781
cbajlo@webershandwick.com
smercandalli@webershandwick.com

Feedback Form
Customer Feedback