ST Life.augmented

Press Release

La STMicroelectronics presenta i risultati finanziari del secondo trimestre e del primo semestre del 2012

  • Ricavi netti del secondo trimestre a 2,15 miliardi di dollari, in aumento del 6,5% rispetto al trimestre precedente
  • Margine lordo del secondo trimestre al 34,3%, con un incremento di 470 punti base sul trimestre precedente
  • Posizione finanziaria netta* della ST al 30 giugno pari a 1,15 miliardi di dollari

 

 

 

Ginevra /

La STMicroelectronics ha presentato i risultati finanziari per il secondo trimestre e il primo semestre che si sono conclusi il 30 giugno 2012.

Su base sequenziale, i ricavi netti del secondo trimestre sono aumentati del 6,5% a 2,15 miliardi di dollari, il margine lordo è migliorato al 34,3% e la perdita netta di competenza della parent company è diminuita a 75 milioni di dollari.

Il President & CEO Carlo Bozotti ha commentato: “I risultati finanziari del secondo trimestre sono migliorati su base sequenziale, nonostante a giugno l’atteggiamento  dei clienti abbia risentito del mutamento dello scenario macro. Grazie alla crescita diffusa e alla progressiva espansione del nostro portafoglio prodotti in nuove aree applicative, nel secondo trimestre i ricavi netti e il margine lordo sono risultati in linea con le nostre previsioni. Abbiamo inoltre osservato una significativa ripresa nei risultati netti della Società, sebbene restino tuttora importanti miglioramenti da fare.

“Un elemento decisivo per la nostra capacità di migliorare i risultati finanziari è rappresentato da ST-Ericsson. Nel corso del trimestre, la joint-venture ha mosso i primi passi verso l'esecuzione del nuovo piano strategico e ha mostrato un primo miglioramento in tutti gli indicatori finanziari. Al tempo stesso, siamo impegnati ad assicurare che il blocco VLSI, costituito dalle nostre attività nel digitale più ST-Ericsson, diventi sostenibile. E’ un obiettivo che abbiamo posto tra le nostre massime priorità.

“L'introduzione di nuovi prodotti nei settori applicativi a crescita più rapida, dalla gestione e risparmio dell'energia alle applicazioni per sanità e benessere, dalla sicurezza e protezione deidati agli smart gadget, sta producendo buoni risultati. Nel corso del trimestre abbiamo intensificato la produzione di un sensore di pressione e di un modulo iNEMO contenente un giroscopio  e un accelerometro integrati per lo smartphone più nuovo e avanzato di Samsung, abbiamo consegnato  driver AMOLED in volumi per smartphone, abbiamo conseguito importanti successi con progetti nel campo della potenza intelligente per il settore automotive e per diversi microcontrollori della nostra famiglia STM32 destinati a nuove applicazioni per il fitness. Abbiamo inoltre compiuto un passo importante verso la creazione di una unified processing platform grazie al trasferimento recentemente completato del team di ST-Ericsson dedicato allo sviluppo del processore applicativo. Questo ci consentirà di far leva sul nostro vasto patrimonio di conoscenze di sistema e di relazioni con i clienti in un mercato potenziale molto più esteso.”

(*) La posizione finanziaria netta della ST non è un parametro US GAAP. Fare riferimento all’Allegato A per ulteriori informazioni sul perché la Società ritiene che questo parametro sia importante e per la riconciliazione con quello US GAAP.


Sintesi dei principali dati finanziari

U.S. GAAP (in milioni di dollari)

II trimestre 2012I trimestre 2012II trimestre 2011
Ricavi netti(a)2.1482.0172.567
Margine lordo34,3%29,6%38,1%
Reddito operativo (perdita), come riportato(207)(352)83
Utile netto (perdita) di competenza della parent company(75)(176)420

(a)I ricavi netti includono le vendite registrate da ST-Ericsson come consolidate dalla ST

Non-U.S. GAAP*
Prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum (in milioni di dollari)
II trimestre|
2012
I trimestre
2012
II trimestre
2011
Reddito operativo (perdita)151(280)114
Margine operativo(7,0%)(13,9%)4,4%
Margine operativo - di competenza della ST(1,3%)(6,5%)9,1%

Rassegna del secondo trimestre
I ricavi netti della ST per il secondo trimestre sono aumentati su base sequenziale del 6,5%, con un incremento sequenziale del 4,4% nelle attività interamente di proprietà della ST e una crescita di circa il 19% nel segmento di prodotto Wireless. L'incremento su base sequenziale ha interessato tutte le regioni, con un progresso di circa il 9% nella regione Greater China & South Asia, di circa il 5% nelle Americhe e di circa il 4% sia in EMEA sia in  Giappone e Corea.

Il margine lordo del secondo trimestre è stato pari al 34,3%, in aumento di 470 punti base sul trimestre precedente. Escludendo l'onere una tantum a seguito di  una sentenza arbitrale nel  primo trimestre 2012, il margine lordo ha mostrato un incremento sequenziale di 210 punti base, attribuibile principalmente a un più alto livello di saturazione degli impianti, a un mix di prodotto  favorevole e ad alcuni effetti valutari positivi che hanno iniziato a manifestarsi nell'ultima parte del trimestre. Nel secondo trimestre gli oneri dovuti al sottoutilizzo della capacità produttiva sono stati pari a 16 milioni di dollari, rispetto a 71 milioni di dollari nel primo trimestre.

Le spese combinate per SG&A e Ricerca e Sviluppo sono ammontate a 909 milioni di dollari rispetto a 943 milioni di dollari nel trimestre precedente, per effetto delle misure dirette a ridurre costantemente le spese trimestre per trimestre e, in particolare, delle iniziative in corso di riallineamento dei costi di ST-Ericsson. Per quanto riguarda le spese operative combinate in percentuale delle vendite si è passati al 42,3% nel secondo trimestre del 2012 rispetto al 46,8% nel trimestre precedente.

Gli oneri di ristrutturazione e svalutazione, pari a 56 milioni di dollari, sono tutti sostanzialmente riconducibili alle iniziative di riallineamento dei costi di ST-Ericsson e sono da raffrontare agli oneri di 18 milioni di dollari nel trimestre precedente.

A causa delle perdite di ST-Ericsson, nel secondo trimestre del 2012 il margine operativo prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum di competenza della ST è migliorato a  meno 1,3%, rispetto al dato di meno 6,5% conseguito nel trimestre precedente.*

Nel secondo trimestre del 2012, la perdita netta attribuibile agli interessi di minoranza è stata pari a 160 milioni di dollari e include il 50% posseduto da Ericsson nella joint venture ST-Ericsson, come consolidata dalla ST. Nel primo trimestre del 2012, la somma corrispondente era stata di 159 milioni di dollari.

(* )Il reddito operativo prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum e il margine operativo prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum non sono parametri US GAAP. Fare riferimento all’Allegato A per ulteriori informazioni e per la riconciliazione con i parametri US GAAP

Nel secondo trimestre, la perdita netta di competenza della parent company è stata pari a 75 milioni di dollari o (0,08) dollari per azione, da raffrontare a una perdita netta di (0,20) dollari per azione e a utili netti di 0,46 dollari per azione dopo la diluizione fatti segnare rispettivamente nel trimestre precedente e nello stesso periodo del 2011. Dopo la rettifica, al netto delle imposte, la ST ha riportato nel secondo trimestre una perdita netta non US GAAP di (0,05) dollari per azione, escludendo gli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum, da confrontare con una perdita netta di (0,14) dollari per azione e utili netti di 0,14 dollari per azione dopo la diluizione conseguiti rispettivamente nel trimestre precedente e nel secondo trimestre del 2011.*

Per il secondo trimestre del 2012, il tasso di cambio medio effettivo per la Società è stato di circa 1,32 dollari per €1,00, rispetto a 1,33 dollari per €1,00 nel primo trimestre del 2012 e a 1,37 dollari per €1,00 nel secondo trimestre del 2011.

Ricavi netti per segmento di mercato/canale

Ricavi netti per segmento di mercato/canale (*)
(valori stimati e in %)
II trimestre
2012
I trimestre
2012
II trimestre
2011
Segmento di mercato/canale:   
Automotive19%20%17%
Computer13%14%14%
Elettronica di Consumo10%11%9%
Industriale e Altro9%10%10%
Telecom27%24%25%
Totale OEM78%79%75%
Distribuzione22%21%25%

(*) Le vendite registrate da ST-Ericsson e consolidate dalla ST sono incluse in Telecom e Distribuzione.

Su base sequenziale, la crescita del 19% riportata da Telecom è stata superiore a quella degli altri segmenti di mercato. Elettronica di Consumo ha conseguito un progresso di circa il 3%, Industriale e Altro di circa il 2%, mentre  Automotive e’ rimasto stabile, e Computer e’ diminuito di circa il 7%.  Distribuzione ha registrato un incremento del 12%.

Ricavi e risultati operativi per segmento di prodotto ST
A partire dal 1° gennaio 2012, la Società ha iniziato a riportare i risultati del pre-esistente segmento di prodotto ACCI (Automotive/Elettronica di Consumo/Computer/Infrastruttura di comunicazione) all'interno di altri segmenti. I nuovi segmenti di prodotto sono il Segmento Automotive (“APG”) e il Settore Digitale (“Digitale”), comprendente il Gruppo Convergenza Digitale (“DCG”) e l'Imaging, ASIC BiCMOS e Fotonici di Silicio (“IBP”).

(* ) Il margine operativo prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum di competenza della ST e gli utili netti per azione rettificati non sono parametri US GAAP. Fare riferimento all’Allegato A per ulteriori informazioni e per la riconciliazione con i parametri US GAAP.

Segmento operativo (in milioni di dollari)II trimestre 2012
Ricavi netti
II trimestre 2012
Reddito operativo (perdita)
I trimestre 2012
Ricavi netti
I trimestre 2012
Reddito operativo (perdita)
II trimestre 2011
Ricavi netti
II trimestre 2011
Reddito operativo (perdita)
Automotive (APG)404383913745981
Analogici, MEMS e Microcontrollori (AMM)7749875899889166
Digitale353(36)336(38)52134
Discreti di Potenza (PDP)2624233(6)33740
Produits pour téléphones cellulaires Wireless(a)344(240)290(293)347(207)
Altri(b)(c)11(71)9(151)14(31)
TOTALE2.148(207)2.017(352)2.56783

(a)Wireless include la quota di vendite e i risultati operativi di ST-Ericsson come consolidati nei ricavi e risultati operativi della Società, oltre ad altre voci che influenzano i risultati operativi relativi alle attività wireless.
(b) I ricavi netti della voce “Altri” includono i ricavi dalle vendite di Sottosistemi, servizi di assemblaggio e altri ricavi.
(c) Il reddito o perdita operativa della voce “Altri” include voci quali oneri da sottoutilizzo della capacità produttiva, oneri di svalutazione, costi di ristrutturazione e altre spese di chiusura correlate, costi di dismissione e avviamento, l'impatto della sentenza arbitrale relativa a NXP e altre spese non allocate, tra cui: programmi di ricerca e sviluppo strategici o speciali, alcune spese operative a livello corporate, rivendicazioni di brevetti e controversie legali e altri costi non riconducibili ai gruppi di prodotto, nonché utili operativi del Gruppo Sottosistemi e Altri Prodotti. “Altri” include 16 milioni di dollari, 71 milioni di dollari e 6 milioni di dollari di oneri per il sottoutilizzo della capacità produttiva rispettivamente per il secondo e il primo trimestre del 2012 e per il secondo trimestre del 2011, e 56 milioni di dollari, 18 milioni di dollari e 31 milioni di dollari di oneri di svalutazione, costi di ristrutturazione e altre spese di chiusura correlate sostenuti rispettivamente nel secondo e nel primo trimestre del 2012 e nel secondo trimestre del 2011.

Nel secondo trimestre i ricavi netti del segmento Automotive (APG) sono cresciuti del  3,4% su base sequenziale, grazie principalmente all'espansione delle quote di mercato e al miglioramento dei mercati in Cina, Giappone e Stati Uniti. Il margine operativo di APG nel secondo trimestre è stato del 9,4%, stabile rispetto al trimestre precedente.

I ricavi netti del segmento Analogici, MEMS e Microcontrollori (AMM) hanno conseguito un incremento del 2,2% sul trimestre precedente, grazie soprattutto alle applicazioni per dispositivi analogici e microcontrollori. Per quanto riguarda il margine operativo di AMM, nel secondo trimestre del 2012 si è passati al 12,6% rispetto al 13,1% nel trimestre precedente.

Con riferimento al settore Digitale, i ricavi netti del secondo trimestre sono aumentati del 4,9% su base sequenziale, grazie in primo luogo alla maggiore domanda di decoder TV. Nel secondo trimestre del 2012 il margine operativo del settore Digitale è stato negativo per il 10,3%, da raffrontare con il dato negativo dell'11,2% riportato nel trimestre precedente.

I ricavi netti dei Prodotti Discreti di Potenza (PDP) sono progrediti nel secondo trimestre del 12,3% su base sequenziale, un incremento che riflette la maggiore domanda di MOSFET di potenza e IGBT. Il segmento PDP è tornato alla redditività registrando, nel secondo trimestre del 2012, un margine operativo dell'1,6% rispetto al dato negativo del 2,6% fatto segnare nel trimestre precedente.

Per quanto riguarda il segmento Wireless, i ricavi netti del secondo trimestre sono aumentati del 18,6% rispetto al trimestre precedente grazie al significativo incremento dei volumi di vendita delle piattaforme NovaThorTM ai principali clienti di ST-Ericsson. Nel secondo trimestre la perdita operativa nel Wireless è stata pari a 240 milioni di dollari, o a 113 milioni di dollari tenendo conto degli interessi di minoranza, rispetto a una perdita di 293 milioni di dollari, o 135 milioni di dollari in considerazione degli interessi di minoranza, fatta segnare nel trimestre precedente.

La situazione della nostra joint venture ST-Ericsson è tuttora problematica. La società continua a operare prefiggendosi in primo luogo di rispettare gli impegni a livello di esecuzione e consegna ai clienti delle piattaforme ModAps NovaThor e dei modem Thor mentre dall’altra parte  prosegue la trasformazione societaria finalizzata ad abbassare il punto di pareggio.

Per ulteriori informazioni, consultare il comunicato stampa sui risultati di ST-Ericsson nel secondo trimestre 2012 all'indirizzo www.stericsson.com

Principali dati su cash flow e stato patrimoniale
Nel secondo trimestre il free cash flow è stato negativo per 129 milioni di dollari, a causa principalmente dei risultati di ST-Ericsson e dell'onere una tantum di 60 milioni di dollari che la ST ha versato a NXP a seguito di una sentenza arbitrale. Nel trimestre precedente, il free cash flow era stato positivo per 98 milioni di dollari.*

Nel secondo trimestre del 2012 le spese in conto capitale, al netto dei proventi dalle vendite, sono state di 70 milioni di dollari rispetto a 125 milioni di dollari nel trimestre precedente.

Alla fine del trimestre le scorte erano diminuite di 19 milioni di dollari a 1,49 miliardi di dollari.

Nel secondo trimestre, la Società ha distribuito dividendi agli azionisti per 89 milioni di dollari. Inoltre, la ST ha versato 6 milioni di dollari per riacquistare la totalità delle proprie obbligazioni convertibili ancora circolanti con scadenza 2016.

La posizione finanziaria netta della ST è rimasta fortemente positiva con una posizione di cassa netta che al 30 giugno 2012 era pari a 1,15 miliardi di dollari, come rettificata tenendo conto del 50% del debito di ST-Ericsson, rispetto a 1,17 miliardi di dollari al 31 dicembre 2011. Al 30 giugno 2012 la cassa e le disponibilità liquide, i titoli negoziabili e la liquidità vincolata della ST erano pari a 2,07 miliardi di dollari, mentre l'indebitamento totale era di 1,54 miliardi di dollari, compresi 619 milioni di dollari di indebitamento a breve termine da ST-Ericsson a Ericsson.*

Alla fine del trimestre il patrimonio netto era di 7,01 miliardi di dollari, inclusi gli interessi di minoranza.

Nel secondo trimestre del 2012 la Società ha registrato un ritorno sul capitale investito (RONA) di competenza della ST negativo dell'1,7%.*

Risultati del primo semestre del 2012
I ricavi netti per il primo semestre del 2012 sono diminuiti del 18% circa a 4,16 miliardi di dollari rispetto a 5,10 miliardi di dollari fatti segnare nello stesso periodo dello scorso anno, a causa principalmente della contrazione dei volumi, in particolare di un calo significativo delle vendite all'ex cliente più importante della Società, e del marcato indebolimento delle condizioni del mercato.

Il marginelordo è stato pari al 32,0% dei ricavi netti, da confrontare con il 38,6% dei ricavi netti registrato nel primo semestre del 2011. Sul margine lordo del primo semestre del 2012 hanno inciso negativamente l'onere una tantum di 53 milioni di dollari dovuto alla sentenza di un tribunale arbitrale, imputato al costo delle vendite della ST, e gli oneri per il sottoutilizzo della capacità produttiva pari a 87 milioni di dollari, da raffrontare agli oneri da sottoutilizzo della capacità produttiva di 8 milioni di dollari riportati nello stesso periodo dello scorso anno. Nel primo semestre del 2012 l'utile netto, come riportato, è stato negativo per 252 milioni di dollari o (0,28) dollari per azione, rispetto a un utile netto di 590 milioni di dollari, o 0,65 dollari per azione dopo la diluizione, fatto segnare nel primo semestre del 2011. Dopo la rettifica, al netto delle imposte, la ST ha riportato nel primo semestre del 2012 una perdita netta non US GAAP di (0,19) dollari per azione, escludendo gli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum, da confrontare con un utile netto di 0,34 dollari per azione dopo la diluizione conseguito nel primo semestre del 2011.*

Nel primo semestre del 2012 il tasso di cambio medio effettivo per la Società è stato di circa 1,32 dollari per €1,00, rispetto a 1,35 dollari per €1,00 nel primo semestre del 2011.

(*)Il free cash flow, la posizione finanziaria netta, il RONA di competenza della St e gli utili netti per azione rettificati non sono parametri US GAAP. Fare riferimento all’Allegato A per ulteriori informazioni e per la riconciliazione con i parametri US GAAP.

Ricavi e risultati operativi del primo semestre per segmento di prodotto

Segmento operativo (in milioni di dollari)Primo semestre 2012
Ricavi netti
Primo semestre 2012
Reddito operativo (perdita)
Primo semestre 2011
Ricavi netti
Primo semestre 2011
Reddito operativo (perdita)
Automotive (APG)79575891141
Analogici, MEMS & Microcontrollori (AMM)1.5321971.775343
Digitale689(74)1.00978
Discreti di Potenza (PDP)494(2)67090
Produits pour téléphones cellulaires Wireless(a)635(533)731(386)
Altri(b)(c)20(222)25(65)
TOTALE4.165(559)5.101201

Previsioni sulle attività del terzo trimestre 2012

Bozotti ha dichiarato: “Come abbiamo riscontrato verso la fine del secondo trimestre, lo scenario economico globale si è indebolito. Questo ha determinato nel mese di giugno un rallentamento degli ordinativi, che rimangono piuttosto volatili.

“Ciò nonostante, per il terzo trimestre continuiamo ad attenderci una crescita dei ricavi e una progressione del margine lordo su base sequenziale grazie al momento favorevole dei nostri nuovi prodotti, in particolare per quanto riguarda MEMS, microcontrollori e MOSFET di potenza e IGBT.

“In un contesto di mercato ancora incerto, le nostre principali priorità operative saranno l'aumento delle quote di mercato nella seconda metà dell'anno e un'attenta gestione degli investimenti per mantenere la solida posizione finanziaria netta della ST.  A questo proposito stiamo riducendo di circa il 25% il piano per l’intero esercizio 2012 delle spese in conto capitale, in modo che sia fra i 500 e i 600 milioni di dollari per il 2012.

“Inoltre siamo impegnati a continuare a ridurre le spese. Diventeremo un'azienda molto più snella, con maggiore flessibilità nell’adattarsi alle condizioni del mercato e nel ridurre la volatilità degli utili.”

Per il terzo trimestre del 2012 la Società si attende un incremento sequenziale dei ricavi nell'ordine di circa il 2,5%, più o meno 3 punti percentuali. Con un livello di utilizzo degli impianti simile a quello del secondo trimestre, il margine lordo del terzo trimestre dovrebbe attestarsi intorno al 35,5%, più o meno 1,5 punti percentuali.

Questa previsione si basa su un tasso di cambio presunto effettivo di circa 1,27 dollari = €1,00 per il terzo trimestre 2012 e include l'impatto dei contratti di hedging in essere. Il terzo trimestre si concluderà il 29 settembre 2012.

Sviluppi societari recenti
Il 23 aprile, la ST ha annunciato il prossimo passo avanti verso la convergenza multimediale che punta sull'offerta di una unified processing platform per una vasta gamma di dispositivi multimediali – dai decoder satellitari ai televisori, dai sistemi di infotainment per le automobili agli smartphone e ai tablet. Il piano prevede una partnership strategica fondata sui punti di forza di ST-Ericsson e ST, nell'ambito della quale la ST assimila le attività di R&S della ST-Ericsson dedicate allo sviluppo di processori applicativi e riassegnerà a ST-Ericsson la licenza per la tecnologia da integrare nei suoi ModAp (sistemi competitivi che integrano il modem e il processore applicativo) per smartphone e tablet. Le due aziende hanno inoltre stipulato un accordo commerciale che permette alla ST di offrire processori applicativi stand-alone per svariate applicazioni, tra cui smartphone e tablet. Questa strategia, mettendo insieme le competenze necessarie per avere piena padronanza delle tecnologie indispensabili a servire la società "multischermo", proietta la ST nella ristretta cerchia delle aziende in grado di fornire soluzioni complete basate su una unified processing platform e di offrire le funzioni richieste dai clienti e dall'intero ecosistema. Il 1° luglio, la ST ha completato il trasferimento dell'organizzazione di sviluppo del processore applicativo da ST-Ericsson.

Il 30 maggio, la ST ha annunciato che l'Assemblea generale annuale della Società tenutasi ad Amsterdam ha approvato tutte le delibere proposte dal Consiglio di Sorveglianza.

Le delibere principali approvate dagli azionisti erano:

  • la nomina per un periodo di tre anni, che termina all'Assemblea generale annuale del 2015, di Martine Verluyten a nuovo membro del Consiglio di Sorveglianza in sostituzione di Doug Dunn il cui mandato è giunto al termine;
  • l’approvazione dei bilanci della Società relativi all'esercizio 2011, redatti secondo gli International Financial Reporting Standards (IFRS); e
  • la distribuzione di un dividendo cash pari a 0,40 dollari per azione, pagabile in quattro rate trimestrali di eguale importo.

L'11 giugno, la ST ha annunciato di essersi assicurata con GLOBALFOUNDRIES una fonte di fornitura aggiuntiva per la propria tecnologia FD-SOI (Fully Depleted-Silicon-on-Insulator) da 28 nm e 20 nm. Questa tecnologia, sviluppata dalla ST e già selezionata da ST-Ericsson per le proprie future piattaforme mobili, rappresenta una soluzione ideale perché consente una progettazione più rapida e una prestazione molto migliore sul fronte dell’alimentazione, oltre a permettere di ridurre i costi e i consumi dei prodotti.

Il 2 luglio, la ST ha annunciato la pubblicazione del bilancio di sostenibilità per l'anno 2011. Oltre a contenere informazioni complete e dettagliate sulla strategia, le politiche e la performance della ST in materia di sostenibilità per l'anno 2011, il bilancio illustra come la ST incorpori la sostenibilità ad ogni livello delle proprie attività operative per creare valore a vantaggio di tutti gli stakeholder. 

Principali prodotti e tecnologie del secondo trimestre 2012
Durante il trimestre, la ST ha realizzato robusti progressi grazie all'introduzione di nuovi importanti prodotti e aggiudicandosi progetti significativi in settori prioritari a forte crescita come gestione e risparmio dell'energia, sicurezza dei dati, sanità e benessere, smart gadget.

Automotive

  • Acquisiti, in diversi Paesi del mondo, molti progetti di moduli per il controllo delle applicazioni "car-body", cioè delle funzioni interne all'abitacolo di un'automobile come l'illuminazione, l'elettronica alloggiata all'interno della portiera e la gestione della potenza.
  • Conquistato con successo un progetto per il primo amplificatore audio di potenza destinato ai veicoli commerciali con batteria a 24 V, presso un importante cliente coreano.
  • Acquisiti progetti per la prossima generazione di sistemi per la gestione del motore e della trasmissione, presso alcuni produttori di primo livello in Giappone ed Europa, destinati a società automobilistiche di tutto il mondo.
  •  I circuiti integrati sintonizzatori AM/FM e il processore per la navigazione Cartesio+ della ST sono stati scelti da Garmin per il progetto di un sistema di infotainment installato in fabbrica sui modelli della Suzuki destinati al mercato americano  nel 2013.
  •  La ST ha ottenuto altri successi nei sistemi avanzati di assistenza alla guida (Advanced Driver Assistance Systems) avendo stabilito rapporti commerciali con 14 OEM che hanno acquistato la piattaforma basata sui sistemi di visione artificiale. Stiamo consegnando i campioni della terza generazione di system-on-chip. Dal 2015, il nuovo programma di classificazione delle vetture in Europa prevede che per ottenere 4 e 5 stelle le autovetture debbano essere fornite di un sistema AEB (Autonomous Emergency Braking, frenatura autonoma d'emergenza) per prevenire i tamponamenti tra automobili o tra un'automobile e un altro utente della strada. In questo modo gli OEM saranno spinti a inserirei il sistema AEB di serie nelle proprie vetture.

Settore Digitale
Convergenza Digitale

  • Conquistati diversi progetti nel mercato dei decoder TV via cavo in India e in Asia, con l'MPEG2, e nel mercato mondiale con l'MPEG4; tra questi successi si segnala  anche la rapida adozione delle nuove famiglie da 40 nm per applicazioni via cavo, terrestri, satellitari e di IPTV.    
  • Acquisito un altro importante progetto con il dispositivo Orly nella tecnologia di processo da 32 nm, presso un operatore telecom in Asia.  
  • Conquistati diversi progetti con alcuni importanti OEM per applicazioni TV, sistemi di teleconferenza e accessori di elettronica di consumo utilizzando la famiglia di prodotti MYSTIQUE, i primi convertitori DisplayPort 1.2 e HDMI 1.4 del mercato che supportano formati video fino a 4Kx2K e audio ad elevato bit-rate.
  • Acquisito il progetto di un dispositivo ASIC per networking nella tecnologia di processo da 28 nm, presso un importante cliente.


Imaging, ASIC Bi-CMOS e Fotonica su Silicio

  • Ottenuti cinque nuovi importanti successi di business con sensori di immagine, moduli per fotocamera e chipset (sensore/fotocamera + processore del segnale di immagine) presso tre società leader nei telefoni cellulari, utilizzando tecnologie a semiconduttore ad illuminazione sia frontale sia posteriore.
  • Conquistato un progetto per un nuovo sensore CMOS di grandi dimensioni per raggi X per applicazioni in ambito medico, presso un produttore leader europeo.  

Analogici, MEMS e Microcontrollori

  • Iniziato l'utilizzo del SoC (System-on-Chip) STarGRID Power Line Communication, che consente la trasmissione di dati lungo le normali linee elettriche, nell'ambito di nuovi programmi per l'installazione di nuovi contatori intelligenti in Cina. Conquistato, con l'STM32, il progetto di un controllore di tastiera presso un importante produttore di PC.
  • Ampliato il portafoglio di progetti nel settore del fitness e della salute con diversi nuovi progetti acquisiti basati sull'STM32.
  • Annunciato l'utilizzo dell'STM32 nel casco invisibile per bicicletta inventato dalla Hövding, una società svedese di progettazione.
  • Un  system-in-package (sistema completo in un singolo package) che comprende l'interfaccia NFC contactless e il Secure Element anti-contraffazione della ST si è aggiudicato con successo il progetto di un contatore intelligente sviluppato per il mercato cinese da Wasion, fornitore leader di prodotti avanzati per la misura dell'energia.
  • Aggiudicato il progetto per un microcontrollore sicuro per la protezione del brand da parte di uno dei principali produttori giapponesi di stampanti.
  • Incrementata notevolmente la produzione di un sensore di pressione e un modulo inerziale iNEMO che comprende un accelerometro e un giroscopio integrato per il più recente e avanzato smartphone della Samsung
  • Iniziata la produzione di accelerometri per alcuni dei principali produttori europei e cinesi di smartphone.
  • Conquistati alcuni progetti con i dispositivi MEMS per la rilevazione del movimento, presso un produttore leader nei giochi elettronici
  • Il nostro ricetrasmettitore a radiofrequenza SubGHz (nella banda inferiore a 1 GHz) si è aggiudicato i primi progetti in applicazioni medicali e nei sistemi per la sicurezza.
  • I dispositivi analogici ad alte prestazioni e i microfoni MEMS si sono aggiudicati con successo alcuni importanti progetti presso uno dei principali produttori di tablet. I microfoni MEMS sono anche entrati a far parte della lista dei prodotti approvati da uno dei principali produttori statunitensi di PC per una piattaforma Windows 8.
  • Aggiudicata la fornitura del sensore di temperatura per un importante tablet prodotto da uno dei principali operatori statunitensi.

     Discreti di Potenza

  • Aggiudicato il progetto di una piattaforma LED con caratteristiche elevate, presso uno dei principali attori europei nel settore dell'illuminotecnica.
  • Aggiudicata la fornitura di dispositivi di protezione a bassissima capacità in applicazioni ad alta velocità presso diversi produttori leader di sistemi di elettronica di consumo e smartphone.
  • Conquistati con successo diversi progetti in Asia, con transistori di potenza utilizzati in svariate applicazioni nei segmenti Automotive, Telecomunicazioni, Computer ed Elettronica di consumo.
  • I diodi ultra-veloci della ST hanno vinto un importante progetto nel settore medico presso un grande produttore con sede negli Stati Uniti.

     ST-Ericsson

  • L'annuncio di Samsung GALAXY Beam e Samsung GALAXY Ace 2 conferma che la Samsung continua a includere le piattaforme di ST-Ericsson NovaThor ModAp nella propria linea di smartphone Samsung GALAXY.
  • China Unicom e Yulong sono diventati clienti della piattaforma NovaThor. La piattaforma NovaThor U8500 ModAp è alla base del nuovo Coolpad Cheer CP7728.
  • Lo smartphone Xperia™ go è diventato il quarto telefono di Sony Mobile Communications ad far leva quest'anno sulla piattaforma ST-Ericsson NovaThor.
  • Lo smartphone Shanda Bambook – il primo realizzato dalla società con sede in Cina – è basato sulla soluzione ST-Ericsson NovaThor U8500 ModAp. È il primo di un grande numero di smartphone che Shanda ha previsto di realizzare utilizzando la piattaforma ST-Ericsson NovaThor. 
  • Alla base di due nuovi sistemi Panasonic  ELUGA destinati al mercato giapponese c'è il sottile modem Thor M5780, compatto e allo stesso tempo efficiente dal punto di vista del consumo energetico.
  • È già disponibile in Giappone un nuovo smartphone Sharp AQUOS basato sul Thor M5730 della ST-Ericsson, che garantisce una buona efficienza nel consumo di energia.

Cartesio+, Mystique, STarGRID, iNEMO, STM32 e Orly sono marchi registrati della STMicroelectronics. Thor and NovaThor sono marchi della ST-Ericsson. Tutti gli altri marchi sono di proprietà dei rispettivi aventi diritto.

Uso di informazioni finanziarie supplementari non US GAAP
Questo comunicato stampa contiene informazioni finanziarie supplementari non US GAAP, fra cui il reddito operativo (perdita) prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum, margine operativo prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum, margine operativo prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum di competenza della ST, utili netti (perdita) rettificati, utili netti (perdita) per azione rettificati, free cash flow, RONA di competenza della ST, posizione finanziaria netta e posizione finanziaria netta rettificata tenendo conto dell'investimento al 50% in ST-Ericsson.

Si avvertono i lettori che questi parametri non sono certificati e non sono preparati in conformità con le normative US GAAP e non vanno quindi considerati come sostitutivi dei parametri finanziari US GAAP. Inoltre, tali parametri finanziari non US GAAP possono non essere comparabili a informazioni con denominazioni simili fornite da altre Società.

Fare riferimento all'Allegato A del presente comunicato stampa per una riconciliazione dei parametri finanziari non US GAAP della Società con i corrispondenti parametri finanziari US GAAP. Per compensare le limitazioni indicate, le informazioni finanziarie supplementari non US GAAP vanno consultate congiuntamente con i bilanci consolidati della Società, preparati in conformità con US GAAP.

Dichiarazioni su aspettative future
Alcune delle affermazioni contenute in questo comunicato che non rappresentano fatti accaduti, sono dichiarazioni su aspettative future e altre dichiarazioni relative al futuro (ai sensi dell’articolo 27A del Securities Act del 1933 o dell’articolo 21E del Securities Exchange Act del 1934 e relative modifiche) che sono basate sulle attuali aspettative, punti di vista e opinioni del management e sono condizionate da e inoltre comprendono rischi conosciuti e non conosciuti e incertezze che potrebbero far sì che risultati, prestazioni ed eventi effettivi differiscano in maniera sostanziale da tali dichiarazioni a causa, fra gli altri fattori, di:

  • il possibile impatto di un onere di svalutazione da una parte sul valore netto contabile dell'investimento in ST-Ericsson attualmente a libro, pari a circa 1,6 miliardi di dollari, e dall’altra sui nostri risultati consolidati, onere che dipende dall’esecuzione condotta con successo del nuovo piano strategico di ST-Ericsson e relativi risparmi annunciati il 23 aprile 2012;
  • variazioni della domanda nei mercati applicativi chiave e/o da parte dei clienti principali serviti dai nostri prodotti, inclusa la domanda di prodotti con cui abbiamo conseguito successi di progettazione e/o la domanda di applicazioni per le quali perseguiamo una crescita, tutti fattori che rendono estremamente difficile fare previsioni accurate e pianificare le nostre attività future;
  • la nostra capacità, in periodi di contrazione della domanda da parte del mercato o di minore visibilità sugli ordini, di ridurre le nostre spese come richiesto, e la nostra capacità di utilizzare le nostre strutture produttive a livelli sufficienti con le tecnologie di processo esistenti in modo da coprire i nostri costi operativi fissi;
  • la nostra capacità, in un ambiente altamente competitivo, di identificare e allocare le risorse di progettazione necessarie al fine di sviluppare con successo e assicurarci l’accettazione da parte dei clienti di nuovi prodotti che soddisfino le loro aspettative, e la nostra capacità di raggiungere le aspettative in termini di prezzo per forniture in grandi volumi di nuovi prodotti nello sviluppo dei quali abbiamo investito o stiamo attualmente investendo;
  • l’impatto finanziario di scorte obsolete o eccessive se la domanda effettiva differisce rispetto alle nostre aspettative, e la capacità dei nostri clienti di competere con successo nei mercati che servono utilizzando i nostri prodotti;
  • la nostra capacità di mantenere o migliorare la nostra competitività, specialmente alla luce della crescente volatilità nei mercati delle valute e, più in particolare, del tasso di cambio del dollaro US in rapporto all'euro e alle altre principali valute che utilizziamo per le nostre attività operative;
  • l’impatto di rivendicazioni della proprietà intellettuale (“IP”) da parte dei nostri concorrenti o altre terze parti, e la nostra capacità di ottenere le licenze richieste con condizioni e termini ragionevoli;
  • il risultato di controversie legali in corso come pure di nuove controversie contro di noi;
  • mutamenti nella nostra posizione fiscale complessiva in conseguenza di cambiamenti nella legislazione fiscale,  come risultato di verifiche fiscali, o di cambiamenti nei trattati internazionali in materia fiscale che possano incidere sui nostri risultati operativi e la nostra capacità di stimare in maniera accurata crediti d’imposta, benefici, deduzioni e accantonamenti e di realizzare imposte differite;
  • richieste di danni o di garanzia di prodotti fondate su tassi di difettosità diffuse o mancate consegne o campagne di richiamo da parte dei nostri clienti relative a un prodotto che contiene una delle nostre componenti;
  • la disponibilità e i costi di materie prime, utenze, servizi di produzione di terze parti, o di altre forniture richieste dalle nostre attività operative; e
  • le attuali incertezze dello scenario macro economico e industriale, la crisi dell'eurozona e altri fattori globali che potrebbero determinare una crescita limitata o una recessione in una o più regioni importanti dell'economia mondiale, default di Stati sovrani, mutamenti nelle condizioni politiche, sociali, economiche o infrastrutturali, includendo quelli che derivano da conflitti militari, disordini d'ordine pubblico e/o attività terroristiche, così come eventi naturali quali maltempo, rischi sanitari, epidemie, terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche o altre cause naturali di forza maggiore che si manifestano o influiscono su Paesi in cui la Società, i suoi clienti chiave o i suoi fornitori operano, tutti fattori che potrebbero a loro volta causare interruzioni non pianificate nella nostra supply chain e una riduzione o un ritardo della domanda da parte dei nostri clienti. 

Alcune delle affermazioni riguardanti il futuro sono soggette a diversi rischi e incertezze, che possono far sì che i risultati o la performance effettivi delle nostre attività differiscano materialmente e negativamente da quelli indicati in tali dichiarazioni. Alcune delle affermazioni relative al futuro possono essere identificate dall’uso di termini rivolti al futuro come “crede”, “si attende”, “può”, “è atteso”, “dovrebbe”, “potrebbe”, “cerca”, “prevede” o espressioni simili, o la loro negazione o altre variazioni di esse o termini comparabili, o da discussioni di strategia, piani o intenzioni.

Alcuni di questi fattori di rischio sono dichiarati e discussi con maggiore dettaglio alla voce “Item 3. Key Information — Risk Factors” compresa nel nostro bilancio annuale sul Modulo 20-F per l’anno conclusosi il 31 dicembre 2011, come depositato presso la SEC il 5 marzo 2012. Se uno o più di questi rischi o incertezze si materializzassero, o se le assunzioni sottostanti si dimostrassero non corrette, i risultati effettivi potrebbero variare sostanzialmente da quelli descritti in questo annuncio come anticipato, creduto o atteso. Non intendiamo, né assumiamo impegni per, aggiornare alcuna informazione sul settore o dichiarazioni riguardanti il futuro presenti in questo annuncio in modo da riflettere eventi o circostanze sopravvenuti.

Informazioni relative alla Conference Call e al webcast della STMicroelectronics
Il 24 luglio 2012, la direzione della STMicroelectronics terrà una conference call per discutere la performance operativa della Società nel secondo trimestre del 2012.

La conference call si terrà alle ore 15:00 e potrà essere seguita in diretta via Internet all'indirizzo http://investors.st.com. Si prega di accedere al sito web almeno quindici minuti prima dell'inizio della conference call per registrarsi, scaricare e installare il software audio necessario. Il webcast sarà disponibile fino al 3 agosto 2012.

Alcune informazioni sulla STMicroelectronics
La ST è leader globale nel mercato dei semiconduttori al servizio dei clienti attraverso tutto lo spettro delle tecnologie "Sense and Power" e delle applicazioni di convergenza multimediale. Dalla gestione e risparmio d'energia alla protezione e sicurezza dei dati, dalle applicazioni per la sanità e benessere della persona agli smart gadget, a casa, in automobile e in ufficio, al lavoro e nel tempo libero, la ST è presente dovunque la microelettronica possa apportare un contributo positivo e innovativo alla vita delle persone. Ed è proprio perché la ST lavora con passione per ottenere sempre maggiori benefici dalla tecnologia e utilizzarli per migliorare la nostra vita che diciamo che ST sta per life.augmented.

Nel 2011 i ricavi netti della Società sono stati pari a 9,73 miliardi di dollari. Per ulteriori informazioni sulla STMicroelectronics consultare il sito www.st.com.

 


 

 

Attachment A

 

STMicroelectronics
Informazioni finanziarie supplementari non US GAAP
Riconciliazione fra US GAAP e non US GAAP
In milioni di dollari US fatta eccezione per i valori per azione

Le informazioni supplementari non US GAAP presentate in questo comunicato stampa non sono certificate e sono soggette ad alcune limitazioni intrinseche. Tali informazioni non US GAAP non si basano su alcuna serie completa di regole o principi contabili e non dovrebbero essere considerate come sostitutive dei parametri US GAAP. Inoltre, le informazioni finanziarie supplementari non US GAAP della ST possono non essere comparabili con denominazioni simili non US GAAP usate da altre società. Ulteriori limitazioni specifiche per i singoli parametri non US GAAP, e le motivazioni che spingono la Società a presentare informazioni finanziarie non US GAAP vengono delineate nei paragrafi seguenti. Per compensare le limitazioni indicate, le informazioni finanziarie supplementari non US GAAP vanno consultate congiuntamente con i bilanci consolidati della Società, preparati in conformità con US GAAP.

Il reddito operativo (perdita) prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum è utilizzato dalla direzione della Società come ausilio per migliorare la comprensione delle operazioni in corso e per comunicare l'impatto delle voci escluse, come oneri di svalutazione, ristrutturazione e altri costi relativi a chiusura. Gli utili netti e gli utili netti per azione rettificati sono usati dalla direzione della Società come ausilio per migliorare la comprensione delle operazioni in corso e per comunicare l'impatto delle voci escluse quali svalutazione, oneri di ristrutturazione e altri costi correlati alla chiusura di competenza della ST e altre voci una tantum al netto dell’impatto delle imposte applicabili.

La direzione della Società considera il ritorno sul capitale investito (RONA) come la metrica finanziaria ed economica determinante per la misurazione del ritorno sul capitale investito. Il RONA equivale al rapporto tra il reddito operativo prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione diviso per la media delle attività nette utilizzate durante il periodo. La ST definisce la media delle attività nette come la media delle attività totali al netto delle passività totali come riportate nel nostro stato patrimoniale consolidato, escluse tutte le voci relative alla nostra posizione finanziaria come la cassa e le disponibilità liquide, i titoli negoziabili, i depositi a breve termine, la quota a breve dei finanziamenti a lungo termine e i debiti a lungo termine.

Il reddito operativo (perdita) prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum di competenza della ST è calcolato come reddito operativo (perdita) prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum escludendo il 50% del reddito operativo (perdita) di ST-Ericsson prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum come consolidato dalla ST. Il margine operativo prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum di competenza della ST è calcolato come reddito operativo (perdita) prima della ristrutturazione di competenza della ST diviso per i ricavi riportati, escludendo il 50% dei ricavi di ST-Ericsson come consolidati dalla ST. Il RONA attribuibile alla ST è calcolato come reddito operativo (perdita) annualizzato prima della ristrutturazione di competenza della ST diviso per le attività nette riportate, escludendo il 50% delle attività nette di ST-Ericsson come consolidate dalla ST.

La Società crede che questi parametri finanziari che non sono GAAP forniscano informazioni utili a investitori e management perché misurano la capacità della Società di generare profitto dalle proprie attività di business, dato che non tengono conto dell’effetto di acquisizioni e spese relative alla razionalizzazione delle proprie attività e siti che essa non considera come parte dei risultati operativi in corso; dunque questi parametri, quando sono consultati congiuntamente con i dati finanziari GAAP della Società, offrono i) la capacità di rendere più significativi i confronti dei risultati operativi in corso da un periodo all’altro; ii) la capacità di individuare meglio le tendenze nelle attività di business della Società e di compiere le relative analisi, e iii) un modo più semplice per confrontare i risultati delle attività della Società rispetto ai modelli finanziari e alle valutazioni di investitori e analisti.

II trimestre 2012
(milioni di dollari US e centesimi per azione)
Margine lordoReddito operativo (perdita)Utile nettoEPS corrispondente
U.S. GAAP736(207)(75)(0,08)
Svalutazione e ristrutturazione 5628 
Beneficio fiscale stimato  -
Non-U.S GAAP

736

(151)

(47)

(0,05)

 

I trimestre 2012(milioni di dollari US e centesimi per azione)

Margine lordoReddito operativo (perdita)Utile nettoEPS corrispondente
U.S. GAAP596(352)(176)(0,20)
Svalutazione e ristrutturazione 1813 
Onere da arbitrato NXP535456
Beneficio fiscale stimato  (13)
Non-U.S GAAP649(280)(120)(0,14)

 

II trimestre 2011(milioni di dollari US e centesimi per azione)

Margine lordoReddito operativoUtile nettoEPS corrispondente (su base diluita)
U.S. GAAP977834200,46
Svalutazione e ristrutturazione 3124 
Proventi realizzati su immobilizzazioni finanziarie  (323) 
Beneficio fiscale stimato  5 
Non-U.S GAAP9771141260,14

Posizione finanziaria netta: risorse (debito), rappresenta il saldo tra le nostre risorse finanziarie complessive e il nostro indebitamento finanziario complessivo. Le nostre risorse finanziarie complessive includono cassa e disponibilità liquide di cassa, titoli negoziabili, depositi a breve termine e liquidità vincolata, mentre l'indebitamento finanziario complessivo include i prestiti a breve termine, la quota corrente di finanziamenti a lungo termine e i debiti a lungo termine, tutti come riportato nel nostro stato patrimoniale consolidato. Riteniamo che la nostra posizione finanziaria netta fornisca informazioni utili agli investitori dal momento che fornisce indicazioni sulla nostra posizione globale o in termini di indebitamento netto o posizione di cassa netta misurando le nostre risorse di capitale sulla base di cassa, disponibilità liquide di cassa e titoli negoziabili, nonché il livello complessivo del nostro indebitamento finanziario. La posizione finanziaria netta non è un parametro US GAAP.

Posizione finanziaria netta (in milioni di dollari)30 giugno 201231 marzo 20122 luglio 2011
Cassa e disponibilità liquide1.8062.0592.355
Titoli negoziabili259154426
Depositi a breve termine--151
Liquidità vincolata-33
Liquidità vincolata non corrente445
Posizione totale di cassa2.0692.2202.940

Prestiti a breve termine e quota a breve di finanziamenti a lungo termine

(1.173)(1.076)(825)
Debiti a lungo termine(362)(366)(1.045)
Indebitamento finanziario complessivo(1.535)(1 442)(1.870)
Posizione finanziaria netta5347781.070
    
Posizione finanziaria netta, rettificata tenendo conto dell'investimento al 50% in ST-Ericsson1.1531.2671.293


Il free cash flow è definito come flusso di cassa netto da attività operative meno il flusso di cassa netto impiegato per attività di investimento, escludendo i pagamenti per acquisti di e proventi dalla vendita di titoli negoziabili, i depositi a breve termine e la liquidità vincolata. Riteniamo che il free cash flow fornisca informazioni utili agli investitori e ai dirigenti, dato che misura la capacità della Società di generare cassa dalle proprie attività operative e di investimento a sostegno diretto delle proprie attività operative. Il free cash flow non è un parametro US GAAP e non rappresenta il flusso di cassa complessivo dato che non include i flussi di cassa generati da o assorbiti dalle attività finanziarie. Inoltre, la nostra definizione di free cash flow può differire da quelle usate da altre aziende.

Free cash flow (in milioni di dollari US)II trimestre 2012I trimestre 2012II trimestre 2011
Flusso di cassa netto da (impiegato per) attività operative(37)250117
Flusso di cassa netto da (impiegato per) attività di investimento(199)113289
Pagamento per l'acquisto di (proventi dalla vendita di) titoli negoziabili, depositi a breve termine e liquidità vincolata, al netto107(265)(656)
Free cash flow(129)98(250)

 

 
Feedback Form
Customer Feedback