ST Life.augmented

Press Release

STMicroelectronics annuncia i risultati finanziari del terzo trimestre e dei primi nove mesi del 2013

PDF PDF Version
  • Ricavi netti del terzo trimestre a 2,01 miliardi di dollari; escludendo la linea di prodotti Wireless, in aumento del 3,9% anno su anno e dello 0,5% su base sequenziale 
  • Reddito operativo del terzo trimestre pari a 54 milioni di dollari prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione
  • Completata la transazione per la chiusura di ST-Ericsson

 

Ginevra /

STMicroelectronics, leader globale nei semiconduttori con clienti in tutti i settori applicativi dell’elettronica, ha annunciato i risultati finanziari per il terzo trimestre e i nove mesi conclusisi il 28 settembre 2013.

 

I ricavi netti del terzo trimestre hanno totalizzato 2.013 milioni di dollari e il margine lordo è stato del 32,4%. ST ha riportato nel terzo trimestre una perdita netta di 142 milioni di dollari avendo registrato un onere di 120 milioni di dollari, prevalentemente non monetario, in relazione alla revisione annuale delle svalutazioni del terzo trimestre e a iniziative di ristrutturazione già annunciate.


“La nostra performance finanziaria nel terzo trimestre è stata ambivalente. Da un lato, escludendo la linea di prodotti Wireless (WPS), abbiamo visto un miglioramento generale dei ricavi del 3,9% anno su anno, risultato che crediamo superiore alla performance dei ricavi del mercato che serviamo nello stesso arco di tempo. Dall'altro lato, questa crescita è stata più tiepida del previsto a causa di una variazione nella modulazione degli ordini intervenuta nel corso del trimestre, dovuta alla debolezza negli smartphone di fascia alta in Asia e nel mass market asiatico, incluso in alcuni Paesi il segmento dei set-top box via cavo,” ha dichiarato Carlo Bozotti, President & CEO di ST.

“Abbiamo tuttavia conseguito una crescita sequenziale in Imaging, Microcontrollori, MEMS e Automotive. In particolare, Microcontrollori ha fatto segnare vendite trimestrali record, grazie principalmente ai nostri prodotti general purpose. 

“Nel terzo trimestre la Società ha registrato un utile operativo prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione. Escludendo questi oneri, il reddito operativo di ST si è attestato a 54 milioni di dollari, in crescita di 118 milioni di dollari su base sequenziale, grazie in primo luogo alla vendita del business GNSS (Global Navigation Satellite System) di ST-Ericsson e alla riduzione delle spese operative.

“Ad agosto abbiamo completato la transazione per la chiusura di ST-Ericsson tempestivamente. In questo modo rafforziamo le nostre attività di sviluppo dei prodotti in aree cruciali in cui vediamo importanti opportunità di espansione della nostra base clienti, come l'embedded processing, i prodotti RF e le tecnologie analogiche e di potenza.”


SIntesi dei principali dati finanziari

 

U.S. GAAP
(in milioni di dollari)
Q3
2013
Q2
2013
Q3
2012
Ricavi netti (a)2.0132.0452.166
Margine Lordo32,4%32,8%34,8%
Reddito operativo (perdita), come riportato(66)(107)(792)
Reddito operativo (perdita) di competenza della parent company(b)(142)(152)(478)

(a) I ricavi netti includono le vendite registrate da ST-Ericsson come consolidate da ST
(b) Comprende una perdita su partecipazioni iscritte a patrimonio netto di 8 milioni di dollari, 89 milioni di dollari e 4 milioni di dollari rispettivamente nel terzo e secondo trimestre del 2013 e nel terzo trimestre del 2012

Non - U.S. GAAP*
Prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione (in milioni di dollari)
Q3
2013
Q2
2013
Q3
2012
Reddito operativo (perdita)54(64)(79)
Margine operativo(2,7%)(3,1%)(3,6%)

 

Completamento della transazione per ST-Ericsson

Il 2 agosto 2013, ST ed Ericsson hanno completato tempestivamente, con costi di uscita inferiori agli attesi e minimizzando l’impatto sociale, la transazione per trasferire le attività di ST-Ericsson alle rispettive parent company. Nell'ambito di questa transazione, circa 1.000 dipendenti sono entrati a far parte di ST. ST è subentrata nei prodotti esistenti di ST-Ericsson e nel business ad essi associato – esclusi i modem standalone multimediali multimodali LTE e la soluzione di connettività GNSS (Global Navigation Satellite System), venduta a terze parti – così come in alcuni impianti di assemblaggio e collaudo.

Procede la chiusura progressiva delle rimanenti attività di ST-Ericsson finanziata in maniera eguale da entrambe le parent company. Come già annunciato, dal 2 marzo 2013 ST ed Ericsson hanno sostenuto le spese e percepito i margini delle rispettive attività.

Rassegna del terzo trimestre
A partire dal 1° settembre 2013, ST ha deconsolidato ST-Ericsson.

Complessivamente, i ricavi netti sono diminuiti dell'1,6% su base sequenziale e del 7,1% nel confronto anno su anno. Su base sequenziale per regione di origine, le Americhe e Giappone & Corea hanno registrato una crescita rispettivamente del 4,0% e del 3,7%, mentre EMEA e Greater China & South Asia hanno registrato una contrazione rispettivamente del 3,6% e del 9,0%.

Escludendo la linea di prodotti Wireless, i ricavi di ST nel terzo trimestre sono cresciuti dello 0,5% su base sequenziale e del 3,9% anno su anno. La crescita sequenziale e quella rispetto all’anno precedente è stata trainata da Imaging, Microcontrollori, MEMS e Automotive.

(*)Reddito operativo (perdita) prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione e margine operativo prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione non sono parametri US GAAP. Fare riferimento all’Allegato A per ulteriori informazioni sul perché la Società ritiene che questi parametri siano importanti e per la riconciliazione con i parametri US GAAP.

L'utile lordo del terzo trimestre è ammontato a 652 milioni di dollari, e il margine lordo è stato pari al 32,4%. Su base sequenziale, il margine lordo è sceso di 40 punti base, al di sotto del punto di mezzo della guidance per il terzo trimestre, principalmente a causa del peso superiore alle attese dei prodotti wireless di generazione precedente, così come di effetti valutari sfavorevoli.

Nel terzo trimestre le spese per R&S sono ammontate a 423 milioni di dollari, pari a una contrazione sequenziale di 30 milioni di dollari o del 7%, grazie principalmente alla chiusura della joint venture ST-Ericsson e alla stagionalità in Europa. Le spese per R&S sono diminuite del 27% rispetto al dato di 578 milioni di dollari fatto segnare nello stesso periodo del 2012.

Le spese per SG&A nel terzo trimestre hanno totalizzato 253 milioni di dollari, in diminuzione dell'11% su base sequenziale, a causa in primo luogo della stagionalità e della chiusura di ST-Ericsson. Le spese per SG&A hanno fatto segnare una flessione dell'8% rispetto al dato di 274 milioni di dollari riportato nello stesso periodo del 2012.

Tra le altre voci di entrata e di uscita, ST ha registrato nel terzo trimestre proventi per 78 milioni di dollari derivanti in larga parte dalla vendita del business GNSS (Global Navigation Satellite System) di ST-Ericsson a terze parti e dalla cessione di altri asset con un attivo di 80 milioni di dollari.

Nel terzo trimestre gli oneri di svalutazione, i costi di ristrutturazione e le altre spese di chiusura correlate sono ammontati a 120 milioni di dollari, e includono principalmente un onere non monetario di 56 milioni di dollari relativo alla svalutazione dell'avviamento e di altre immobilizzazioni immateriali del Gruppo Digital Convergence, un onere non monetario di 33 milioni di dollari relativo alla svalutazione di immobilizzazioni materiali e costi di ristrutturazione per 29 milioni di dollari, da raffrontare a 43 milioni di dollari nel trimestre precedente.

Le imposte del terzo trimestre, pari a 49 milioni di dollari, includono un accantonamento relativo al ricalcolo dei potenziali crediti fiscali e al riallineamento delle imposte contabilizzate dall'inizio dell'anno per riflettere  proiezioni aggiornate per l'intero anno.

L’utile netto attribuibile agli interessi di minoranza nel terzo trimestre 2013 è stato un onere di 17 milioni di dollari ed include principalmente il 50% posseduto da Ericsson nella joint venture ST-Ericsson, come consolidata da ST. Nel secondo trimestre del 2013, gli interessi di minoranza erano stati un provento di 21 milioni di dollari.

Nel terzo trimestre, la perdita netta è stata pari a 142 milioni di dollari o (0,16) dollari per azione, da raffrontare a una perdita netta di (0,17) dollari e (0,54) dollari per azione fatta segnare rispettivamente nel trimestre precedente e nello stesso periodo del 2012. Dopo la rettifica, al netto delle imposte, ST ha riportato nel terzo trimestre una perdita netta non US GAAP stimata in (0,03) dollari per azione, escludendo gli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum, da confrontare con una perdita netta stimata di (0,06) dollari per azione nel trimestre precedente e di (0,03) dollari per azione nello stesso periodo del 2012.*

Nel terzo trimestre del 2013, il tasso di cambio medio effettivo per la Società è stato di circa 1,31 dollari per €1,00, rispetto a 1,30 dollari per €1,00 nel secondo trimestre del 2013 e a 1,29 dollari per €1,00 nel terzo trimestre del 2012.


(*) Gli utili netti per azione rettificati non sono parametri US GAAP. Fare riferimento all’Allegato A per ulteriori informazioni e per la riconciliazione con i parametri US GAAP.

Sintesi dei ricavi netti

Ricavi netti per linea di prodotto e segmento
(in milioni di dollari)
Q3 2013
 
Q2 2013Q3 2012
Analogici e MEMS (AMS)329327324
Automotive (APG)418416391
Industriale e Discreti di Potenza (IPD)458466459
Altri SP&A--1
Sense & Power e Prodotti Automotive (SP&A)1.2051.2091.175
Gruppo Convergenza Digitale (DCG)163189234
Imaging, Bi-CMOS, ASIC e Fotonica su Silicio (IBP)14410885
Microcontrollori, Memoria e Sicurezza (MMS)360351296
Wireless (WPS)135176359
Altri EPS--6
Soluzioni per l'Embedded Processing (EPS)802824980
Altri61211
Totale    

 

Ricavi netti per canale di mercato (in %)Q3 2013Q2 2013Q3 2012
Totale OEM75%74%76%
Distribuzione25%26%24%

Ricavi e risultati operativi per segmento di prodotto ST

Segmento operativo
(in milioni di dollari)
Q3 2013
Ricavi
netti
Q3 2013
Reddito operativo (perdita)
Q2 2013
Ricavi
netti
Q2 2013
Reddito operativo (perdita)
Q3 2012
Ricavi
netti
Q3 2012
Reddito operativo (perdita)
Sense & Power e prodotti Automotive (SPA)1.205751.209421.175114
Soluzioni per Embedded Processing inclusa la linea di prodotti Wireless (EPS)(a)802(18)824(106)980(175)
Altri(b)(c)6(123)12(43)11(731)
TOTALE2.013(66)2.045(107)2.166(792)


(a)Il segmento Soluzioni per l'Embedded Processing include la linea di prodotto Wireless, la quale include una quota di vendite e risultati operativi di ST-Ericsson come consolidati nei ricavi e risultati operativi della Società, oltre ad altre voci che influenzano i risultati operativi relativi al business wireless.
(b) I ricavi netti della voce “Altri” includono i ricavi da vendite di Sottosistemi, servizi di assemblaggio e altri ricavi.
(c) Il reddito operativo (perdita) della voce “Altri” include voci quali oneri da sottoutilizzo della capacità produttiva, oneri di svalutazione, costi di ristrutturazione e altre spese di chiusura correlate, i costi di dismissione e avviamento e altre spese non allocate, tra cui: programmi di ricerca e sviluppo strategici o speciali, alcune spese operative a livello corporate, rivendicazioni di brevetti e controversie legali e altri costi non riconducibili ai gruppi di prodotto, nonché utili operativi del Gruppo Sottosistemi e Altri Prodotti. “Altri” include 0 milioni di dollari, 2 milioni di dollari e 19 milioni di dollari di oneri per il sottoutilizzo della capacità produttiva rispettivamente per il terzo e il secondo trimestre del 2013 e per il terzo trimestre del 2012, e 120 milioni di dollari, 43 milioni di dollari e 713 milioni di dollari di oneri di svalutazione, costi di ristrutturazione e altre spese di chiusura correlate sostenuti rispettivamente nel terzo e secondo trimestre del 2013 e nel terzo trimestre del 2012.

Nel terzo trimestre i ricavi del segmento Sense & Power e Prodotti Automotive (SP&A) hanno riportato una flessione dello 0,4% su base sequenziale, dovuta a una diminuzione dei volumi nei prodotti Industriale & di Potenza parzialmente compensata da una leggera crescita in AMS e APG. I ricavi del segmento SP&A sono progrediti del 2,6% rispetto allo stesso trimestre del 2012 grazie principalmente alla crescita di APG. Il margine operativo del segmento SP&A nel terzo trimestre 2013 si è attestato al 6,2%, da raffrontare al 3,5% e al 9,7% fatti segnare rispettivamente nel trimestre precedente e nello stesso periodo del 2012, con l'incremento su base sequenziale attribuibile principalmente alle minori spese operative.  

Per quanto riguarda il segmento Soluzioni per l'Embedded Processing (EPS), i ricavi netti del terzo trimestre sono diminuiti del 2,7% su base sequenziale e del 18,2% anno su anno, a causa di una marcata contrazione nelle vendite di WPS e, in misura minore, di una flessione complessiva delle vendite di DCG nonostante la forte crescita nei prodotti IBP e MMS. Nel terzo trimestre del 2013 il margine operativo del segmento EPS è migliorato a un valore negativo per il 2,2% dai valori negativi del 12,8% e del 17,8% fatti segnare rispettivamente nel trimestre precedente e nello stesso periodo del 2012, grazie soprattutto a una significativa riduzione delle spese e a un utile di 75 milioni di dollari proveniente da vendite di attività.

Principali dati su cash flow e stato patrimoniale
In linea con le attese, il free cash flow* nel terzo trimestre è stato negativo per 72 milioni di dollari, rispetto al dato negativo di 134 milioni di dollari riportato nel trimestre precedente.

Nel terzo trimestre del 2013 le spese in conto capitale al netto dei proventi delle vendite sono ammontate a 166 milioni di dollari, rispetto a 121 milioni di dollari nel trimestre precedente.

Alla fine del trimestre le scorte erano diminuite di 20 milioni di dollari a 1,32 miliardi di dollari. Nel terzo trimestre del 2013 la rotazione delle scorte è stata di 4,1 rotazioni o 88 giorni, un valore invariato rispetto al trimestre precedente.

Nel terzo trimestre, la Società ha distribuito dividendi agli azionisti per 93 milioni di dollari.

Per quanto riguarda la posizione finanziaria netta* di ST, al 28 settembre 2013 la Società ha fatto registrare, in linea con le attese, una posizione di cassa netta di 739 milioni di dollari, da confrontare con 954 milioni di dollari, rettificati tenendo conto del debito di 145 milioni di dollari di ST-Ericsson nei confronti del nostro partner nella joint venture, riportati al 29 giugno 2013. Al 28 settembre 2013 le risorse finanziarie di ST erano pari a 1,53 miliardi di dollari e l'indebitamento totale era di 787 milioni di dollari.

Alla fine del trimestre il patrimonio netto era di 5,81 miliardi di dollari, inclusi gli interessi di minoranza.

(*) Il free cash flow non è un parametro US GAAP. Fare riferimento all’Allegato A per ulteriori informazioni e per la riconciliazione con i parametri US GAAP.

Risultati dei primi nove mesi del 2013

I ricavi netti sono diminuiti del 4,2% a 6,07 miliardi di dollari, rispetto a 6,33 miliardi di dollari fatti segnare nello stesso periodo del 2012, a causa principalmente della contrazione delle vendite nella linea di prodotti Wireless. I ricavi netti per i primi nove mesi del 2013, escludendo la linea di prodotti Wireless, sono aumentati del 3,0% a 5,50 miliardi di dollari.

Il margine lordo è stato pari al 32,2% dei ricavi netti, da confrontare con il 32,9% dei ricavi netti riportato nei primi nove mesi del 2012. Nei primi nove mesi del 2013 la perdita netta, come riportata, è ammontata a 464 milioni di dollari, o (0,52) dollari per azione, rispetto a una perdita netta di 730 milioni di dollari, o (0,82) dollari per azione, fatta segnare nello stesso periodo del 2012. Dopo la rettifica, al netto delle imposte, ST ha riportato nei primi nove mesi del 2013 una perdita netta non US GAAP stimata in (0,22) dollari per azione, escludendo gli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum, un dato invariato rispetto ai primi nove mesi del 2012.*

Nei primi nove mesi del 2013 il tasso di cambio medio effettivo della Società è stato di circa 1,30 dollari per €1,00, rispetto a 1,31 dollari per €1,00 nello stesso periodo del 2012.

Ricavi e risultati operativi del primo semestre per segmento di prodotto

Segmento operativo
(in milioni di dollari)
Nove mesi 2013
Ricavi netti
Nove mesi 2013
Reddito operativo (perdita)
Nove mesi 2012
Ricavi netti
Nove mesi 2012
Reddito operativo (perdita
Sense & Power e Prodotti Automotive
(SP&A)
3.5421743.437303
Soluzioni per l'Embedded Processing inclusa
la linea di prodotti Wireless
(EPS)
2.493(333)2.863(701)
Altri32(294)31(954)
TOTALE6.067(453)6.331(1.352)

Previsioni sulle attività del quarto trimestre 2013

Bozotti ha dichiarato: “Nel terzo trimestre abbiamo iniziato a verificare un indebolimento degli ordinativi, fatta eccezione per i prodotti automotive.  Riteniamo che questo rifletta una correzione della domanda nel settore dei semiconduttori. Per il quarto trimestre prevediamo una performance sequenziale relativamente stabile in termini di ricavi. Ci aspettiamo tuttavia il ritorno a un valore positivo del cash flow per effetto della progressiva chiusura di ST-Ericsson.

“Siamo fiduciosi nella nostra capacità di trasformare importanti opportunità di business in ricavi. La nostra offerta di tecnologie e prodotti innovativi nel campo di MEMS e sensori, potenza intelligente, prodotti automotive, microcontrollori e set-top box/home gateway sta ottenendo riscontri positivi sul mercato e ci permetterà di espandere ulteriormente la nostra base clienti.

“Continueremo a perseguire aggressivamente il nostro obiettivo di raggiungere un margine operativo intorno al 10%. Le nostre iniziative per la riduzione dei costi, tra cui la realizzazione del target che ci siamo prefissi per le spese operative nette e il miglioramento dell'attività manifatturiera, sono in linea con la tabella di marcia. Va osservato, tuttavia, che i tempi necessari per realizzare il margine operativo a cui puntiamo dipenderanno in larga misura dal livello dei ricavi. In base all'attuale visibilità, e tenendo conto delle condizioni del mercato, la nostra previsione in questo momento è di poter raggiungere questo margine operativo a metà del 2015, circa sei mesi più tardi di quanto previsto originariamente.”

Per il quarto trimestre del 2013 la Società si attende ricavi sostanzialmente stabili su base sequenziale, più o meno 3,5 punti percentuali. Il margine lordo del quarto trimestre dovrebbe attestarsi intorno al 33,0%, più o meno 2,0 punti percentuali.

L’obbiettivo di spese operative nette nell'ordine di una media trimestrale compresa tra 600 milioni di dollari e 650 milioni di dollari include le spese per SG&A e R&S, compresi i finanziamenti per le attività di R&S.

La delibera relativa alla distribuzione di un dividendo cash di 0,10 dollari per ogni azione ordinaria circolante sia per il quarto trimestre 2013 sia per il primo trimestre 2014 sarà sottoposta all'approvazione degli azionisti alla prossima Assemblea generale straordinaria, che si terrà a Schiphol (Paesi Bassi) il 2 dicembre 2013.

Questa previsione si basa su un tasso di cambio presunto effettivo di circa 1,34 dollari = €1,00 per il quarto trimestre 2013 e include l'impatto dei contratti di hedging in essere. Il quarto trimestre si concluderà il 31 dicembre 2013.

Sviluppi societari recenti

Il 22 luglio, ST ha annunciato il programma di R&S Nano2017, programma strategico di R&S quinquennale pubblico-privato, guidato da ST, per rafforzare ulteriormente la leadership della Società nelle principali soluzioni e tecnologie per l'embedded processing.

Il progetto è patrocinato da un ampio consorzio di autorità nazionali, regionali e locali francesi e dall'Unione Europea attraverso l'iniziativa tecnologica congiunta ENIAC. Il finanziamento del programma è soggetto all'approvazione della Commissione Europea. Essenzialmente, Nano2017 rafforza la leadership di ST in diverse tecnologie fondamentali: l'FD-SOI (elaborazione a basso consumo e alte prestazioni), l'imaging di nuova generazione (sensori e processori di segnali di immagine) e memorie non volatili embedded di nuova generazione. Queste tecnologie sono al cuore delle soluzioni per l'embedded processing di ST, come microcontrollori, soluzioni di imaging, prodotti per l'elettronica di consumo digitale, processori applicativi e ASIC digitali.

Il 24 luglio, ST ha annunciato la pubblicazione del proprio Bilancio di sostenibilità per l'anno 2012.  Il sedicesimo bilancio annuale di sostenibilità di ST contiene informazioni dettagliate sulla strategia, le politiche e i risultati ottenuti da ST nell'ambito della sostenibilità durante il 2012.

Il 5 agosto, ST ed Ericsson hanno annunciato il completamento della transazione per la suddivisione di ST-Ericsson, dopo meno di 9 mesi dall'annuncio del nuovo piano strategico di ST che contemplava la decisione di uscire da ST-Ericsson. ST è subentrata in alcuni dei prodotti esistenti di ST-Ericsson e nel business ad essi associato – esclusi i modem standalone multimediali multimodali LTE e la soluzione di connettività GNSS (Global Navigation Satellite System), che era stata venduta a terze parti – così come in alcuni impianti di assemblaggio e collaudo. Complessivamente, circa 1.000 dipendenti sono entrati a far parte di STMicroelectronics.

Allo stesso tempo, ST ha annunciato che Carlo Ferro ha ripreso la propria posizione di Chief Financial Officer di ST e ha assunto nuove ulteriori responsabilità, che includono la direzione degli affari legali, della pianificazione centrale, degli acquisti, dell'Information Technology e delle relazioni con gli investitori. Ferro continua a mantenere la posizione di President & CEO di ST-Ericsson fino alla chiusura della joint venture.

Il 20 agosto, ST ha annunciato di avere pubblicato sul proprio sito web il bilancio IFRS semestrale 2013 per i sei mesi conclusisi il 29 giugno 2013 e di averlo depositato presso l'Autorità dei Paesi Bassi.

Il 20 settembre, ST ha annunciato che avrebbe proposto la distribuzione di un dividendo cash di 0,10 dollari, sia per il quarto trimestre 2013 sia per il primo trimestre 2014, per ogni azione ordinaria circolante della Società. L'importo del dividendo proposto è invariato rispetto alla precedente distribuzione trimestrale dei dividendi.

A questo è seguito, il 27 settembre, l'annuncio delle delibere da sottoporre all'approvazione degli azionisti alla prossima Assemblea generale straordinaria, che si terrà a Schiphol (Paesi Bassi) il 2 dicembre 2013.

Le delibere, proposte dal Consiglio di Sorveglianza, riguardano:

  • La distribuzione di un dividendo cash di 0,10 dollari per ogni azione ordinaria circolante sia per il quarto trimestre 2013 sia per il primo trimestre 2014.
  • Una modifica allo statuto societario della Società che autorizza il Consiglio di Sorveglianza, in aggiunta all'Assemblea generale degli azionisti, a deliberare circa la distribuzione di dividendi trimestrali dalle riserve della Società.

La data di registrazione per tutti gli azionisti per partecipare all’Assemblea generale straordinaria sarà il 4 novembre 2013. L’ordine del giorno completo, tutte le informazioni dettagliate concernenti l’Assemblea generale straordinaria degli azionisti e la documentazione relativa sono disponibili sul sito web della Società (www.st.com) e sono stati messi a disposizione degli azionisti secondo quanto previsto dalla legge in data 27 settembre 2013.

Principali prodotti e tecnologie del terzo trimestre 2013

Durante il trimestre, ST ha realizzato robusti progressi grazie all’introduzione di nuovi prodotti di rilievo e aggiudicandosi progetti importanti.

Soluzioni Embedded Processing (EPS)
Convergenza digitale (DCG)
  • Continua l’intensa attività e l’interesse nei confronti della tecnologia FD-SOI. Abbiamo consegnato un chip di test a un cliente importante nel mercato dell’elettronica di consumo, ci siamo attivati per un progetto con un attore chiave nel mercato della telefonia cellulare in Cina, e completato con successo una validazione delle prestazioni dei 28 nm presso un importante operatore cinese nel settore del networking.
  • Sempre nell’FD-SOI, stiamo rispondendo al notevole interesse da parte dei clienti presso alcuni importanti operatori europei e americani, produttori di dispositivi e fornitori di infrastrutture di rete.
  • Ottenuta la certificazione DOCSIS 3 per prodotti SoC che si rivolgono al mercato dei gateway per trasmissioni dati via cavo e dei decoder digitali interattivi per la TV.
  • Presentati dispositivi system-on-chip che supportano la decodifica video UltraHD e HEVC, ideali per applicazioni server, gateway e periferiche d’utente.
  • iniziate le consegne del circuito integrato Display Port Converter per il nuovissimo televisore Ultra HD Smart VIERA (65WT600) di Panasonic.
Imaging, Bi-CMOS, ASIC e Fotonica su Silicio (IBP)
  • Iniziate le consegne di un nuovo processore di segnale di immagine (Image Signal Processor) dedicato e di grande valore, a un marchio leader nel mercato dell’elettronica di consumo.
  • Dimostrata la funzionalità e consegnati i campioni ad alcuni leader nel mercato dell’automobile di un nuovo processore di segnale di immagine (Image Signal Processor)  ad alte prestazioni e di un chipset sensore di immagine con funzioni avanzate per applicazioni nell’automobile e nella sicurezza.
  • Aumenta progressivamente la produzione di applicazioni per il 100G e l’Ottica Parallela (Parallel Optics) per soddisfare le richieste di un cliente importante.  

Microcontrollori, Memorie e Microcontrollori per applicazioni di sicurezza (MMS)

  • Ampliata la famiglia di microcontrollori STM32 con dispositivi della serie Value-line che offrono potenza di calcolo a 32 bit a un prezzo minimo di 32 centesimi, nel caso di acquisti di grandi volumi; ampliato contemporaneamente l’ecosistema a supporto dei dispositivi più sofisticati della famiglia con i nuovi STM32 F4 Discovery Kit.
  • Il nostro STM32F2 è stato scelto come microcontrollore per l’innovativo Pebble Smartwatch.
  • I nostri dispositivi STM32 a basso consumo si sono aggiudicati il progetto di una nuova generazione di prodotti per il fitness presso un produttore leader.
  • In aumento la produzione dei microcontrollori STM32 usati nei più recenti dispositivi indossabili e smartphone di Samsung, presentati recentemente ad IFA2013.
  • I nostri microcontrollori per applicazioni di sicurezza hanno ottenuto la certificazione Bank-Card Test Center per i sistemi Dual Interface Banking in Cina.
  • La innovativa etichetta EEPROM a doppia interfaccia NFC (Near Field Communication)/ RFID è stata scelta per diversi progetti di elettrodomestici da parte di un OEM coreano leader.
  • Proposto con successo un microcontrollore per applicazioni di sicurezza di una nuova generazione di Secure Element di alcuni clienti importanti.
  • Aggiudicata la fornitura di Secure Element dello smartphone di punta di un importante OEM.
Prodotti Sense & Power e Automotive (SP&A)
Analogici, MEMS e Sensori (AMS)
  • Conquistato, con un nuovo sensore ambientale, un progetto presso un produttore cinese leader negli smartphone.
  • Iniziata la produzione in grandi volumi della quarta generazione di un giroscopio a tre assi per un importante produttore di elettronica di consumo.
  • Lanciata la produzione in grandi volumi del modulo Smart iNemo che contiene accelerometro, giroscopio e unità centrale di controllo, per un sistema palmare di gioco elettronico di uno dei principali produttori.
  • Un accelerometro a tre assi ad “alto G” (capace di misurare accelerazioni in un intervallo molto ampio) è stato scelto da Brain-Sentry per un dispositivo leggero di monitoraggio dei traumi da montare sui caschetti protettivi indossati degli atleti.
  • Iniziata la produzione di una nuova testina per stampanti a getto di inchiostro di un importante cliente americano.
  • Annunciato il più piccolo modulo al mondo di bussola elettronica (eCompass) e una nuova famiglia di giroscopi ottimizzata appositamente per la stabilizzazione delle immagini nelle fotocamere e nei telefoni cellulari.
  • Lanciato un innovativo chip per il controllo della ricarica tramite porta USB, in grado di alimentare i sistemi collegati alla porta USB del pc anche quando quest’ultimo è spento.
  • Iniziata la consegna dei campioni del processore di rete Bluetooth 4.0 più efficiente sul mercato, dal punto di vista dei consumi energetici, per applicazioni Bluetooth “intelligenti”.
Automotive (APG)
  • La storia di successo di Sirius/XM è stata la base di partenza per conquistare il progetto della nuova generazione di chip in Banda Base da 40 nm per trasmissioni digitali satellitari.
  • Ottenuto un importante progetto con un microcontrollore a 32 bit da 40 nm per i moduli di body gateway e body control presso uno dei principali produttori europei Tier 1.
  • Il controllore per motori DC senza spazzole è stato scelto per un sistema di trasmissione da parte di uno dei principali produttori europei.
  • Si consolida il successo nei sistemi di illuminazione per auto con l’aggiudicazione di alcuni importanti progetti presso diversi fornitori in Europa e Corea.
  • Aggiudicato con successo il progetto di un sistema di gestione del motore di seconda generazione, presso un produttore giapponese Tier 1.

Industriale e Discreti di Potenza (IPD)

  • Aggiudicati due nuovi ASIC per applicazioni industriali presso alcune importanti società di automazione dell’area EMEA. Si tratta, in entrambi i casi, di programmi di lunga durata.
  • I filtri EMIF, Baluns RF e dispositivi di protezione sono stati scelti per alcuni progetti chiave in applicazioni leader nel settore dei videogiochi, tablet, notebook e altri sistemi portatili.
  • Qualificati MOSFET MDmeshV e MDmeshII Plus ad alta tensione, 600 – 650 V, per alcuni importanti clienti nel settore dell’elettronica di consumo, illuminazione e alimentazione, e prodotti a bassa tensione STripFETTM VI/VIII DeepGATETM per clienti Automotive per applicazioni nei veicoli ibridi elettrici e nel settore della trasmissione di potenza.
  • Il nostro più recente convertitore DC-DC è stato scelto da un importante produttore americano di moduli automobilistici per il progetto della retroilluminazione LED di una piattaforma per infotainment.
  • Aggiudicato un ASIC per un alimentatore dedicato che verrà utilizzato da un produttore leader di contatori.
  • Un diodo SiC è stato scelto per un importante progetto di invertitori solari, presso un produttore basato nelle Americhe.
Uso di informazioni finanziarie supplementari non US GAAP
Questo comunicato stampa contiene informazioni finanziarie supplementari non US GAAP, fra cui il reddito operativo (perdita) prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione, margine operativo prima degli oneri di svalutazione e ristrutturazione, utili netti rettificati, utili netti per azione rettificati, free cash flow, posizione finanziaria netta e posizione finanziaria netta rettificata per tener conto dell'investimento al 50% in ST-Ericsson.

Si avvertono i lettori che questi parametri non sono certificati e non sono preparati in conformità con le normative US GAAP e non vanno quindi considerati come sostitutivi dei parametri finanziari US GAAP. Inoltre, tali parametri finanziari non US GAAP possono non essere comparabili a informazioni con denominazioni simili fornite da altre Società.

Fare riferimento all'Allegato A del presente comunicato stampa per una riconciliazione dei parametri finanziari non US GAAP della Società con i corrispondenti parametri finanziari US GAAP. Per compensare le limitazioni indicate, le informazioni finanziarie supplementari non US GAAP non dovrebbero essere consultate separatamente bensì solo congiuntamente con i bilanci consolidati della Società, preparati in conformità con US GAAP.


Dichiarazioni su aspettative future

Alcune delle affermazioni contenute in questo comunicato che non rappresentano fatti accaduti, sono dichiarazioni su aspettative future e altre dichiarazioni relative al futuro (ai sensi dell’articolo 27A del Securities Act del 1933 o dell’articolo 21E del Securities Exchange Act del 1934 e relative modifiche) che sono basate sulle attuali aspettative, punti di vista e opinioni del management e sono condizionate da e inoltre comprendono rischi conosciuti e non conosciuti e incertezze che potrebbero far sì che risultati, prestazioni ed eventi effettivi differiscano in maniera sostanziale da quelli previsti in tali dichiarazioni a causa, fra gli altri fattori, di:

  • trend macroeconomici e industriali difficili da decifrare;
  • a domanda e l'accettazione da parte dei clienti dei prodotti che progettiamo, fabbrichiamo e vendiamo;
  • eventi o circostanze imprevisti che possano impattare la nostra capacità di eseguire le previste riduzioni delle nostre spese operative nette e/o raggiungere gli obbiettivi dei nostri programmi di R&S che beneficiano di finanziamenti pubblici; •eventi o circostanze future che possano richiedere di rivedere i nostri piani attuali a proposito della progressiva chiusura della nostra joint venture ST-Ericsson;
  • il livello di utilizzazione e le performance manifatturiere dei nostri impianti di produzione;
  • le funzionalità e le prestazioni dei nostri sistemi IT, che supportano nostre attività operative cruciali come la produzione, la finanza e le vendite; 
  • variazioni nei mercati delle valute e, più in particolare, nel tasso di cambio del dollaro USA in rapporto all'euro e alle altre principali valute che utilizziamo per le nostre attività operative;
  • l’impatto di rivendicazioni della proprietà intellettuale da parte dei nostri concorrenti o altre terze parti, e la nostra capacità di ottenere le licenze richieste con condizioni e termini ragionevoli;
  • oneri di ristrutturazione e risparmi associati il cui importo o la cui data di realizzazione differiscono rispetto alle nostre stime;
  • mutamenti nella nostra posizione fiscale complessiva in conseguenza di cambiamenti nella legislazione fiscale, come risultato di verifiche fiscali, o di cambiamenti nei trattati internazionali in materia fiscale che possano incidere sui nostri risultati operativi e la nostra capacità di stimare in maniera accurata crediti d’imposta, benefici, deduzioni e accantonamenti e di realizzare imposte differite;
  • il risultato di controversie legali in corso come pure l'impatto di nuove controversie contro di noi;
  • eventi naturali quali maltempo, terremoti, tsunami, eruzioni vulcaniche o altre cause naturali, rischi sanitari ed epidemie in luoghi in cui la Società, i suoi clienti o i suoi fornitori operano;
  • mutamenti nelle condizioni economiche, sociali, politiche o infrastrutturali nei Paesi in cui la Società, i suoi clienti o i suoi fornitori operano, includendo quelli che derivano da eventi macroeconomici o regionali, conflitti militari, disordini d'ordine pubblico o attività terroristiche;
  • a disponibilità e i costi di materie prime, utenze, servizi di produzione di terze parti o altre forniture richieste dalle nostre attività operative; e
  • la possibilità di turbolenze finanziarie ed economiche diffuse in conseguenza di un default degli Stati Uniti rispetto alle obbligazioni finanziarie del governo statunitense.


Alcune delle affermazioni riguardanti il futuro sono soggette a diversi rischi e incertezze, che possono far sì che i risultati o la performance effettivi delle nostre attività differiscano materialmente e negativamente da quelli indicati in tali dichiarazioni. Alcune delle affermazioni relative al futuro possono essere identificate dall’uso di termini rivolti al futuro come “crede”, “si attende”, “può”, “è atteso”, “dovrebbe”, “potrebbe”, “cerca”, “prevede” o espressioni simili, o la loro negazione o altre variazioni di esse o termini comparabili, o da discussioni di strategia, piani o intenzioni.

Alcuni di questi fattori di rischio sono dichiarati e discussi con maggiore dettaglio alla voce “Item 3. Key Information — Risk Factors” compresa nel nostro bilancio annuale sul Modulo 20-F per l’anno conclusosi il 31 dicembre 2012, come depositato presso la SEC il 4 marzo 2013. Se uno o più di questi rischi o incertezze si materializzassero, o se le assunzioni sottostanti si dimostrassero non corrette, i risultati effettivi potrebbero variare sostanzialmente da quelli descritti in questo annuncio come anticipato, creduto o atteso. Non intendiamo, né assumiamo impegni per, aggiornare alcuna informazione sul settore o dichiarazioni riguardanti il futuro presenti in questo annuncio in modo da riflettere eventi o circostanze sopravvenuti.
 

Informazioni relative alla conference call e al webcast di STMicroelectronics
Il 23 ottobre 2013, la direzione di STMicroelectronics terrà una conference call per discutere la performance operativa della Società nel terzo trimestre del 2013.

La conference call si terrà alle ore 15 e potrà essere seguita in diretta via Internet all’indirizzo http://investors.st.com. Si prega di accedere al sito web almeno quindici minuti prima per registrarsi, scaricare e installare il software audio necessario. Il webcast sarà disponibile fino al 1° novembre 2013.

Alcune informazioni su STMicroelectronics
ST è leader globale nel mercato dei semiconduttori al servizio dei clienti attraverso tutto lo spettro delle tecnologie Sense & Power e Automotive e delle soluzioni per l’embedded processing. Dalla gestione e risparmio d'energia alla protezione e sicurezza dei dati, dalle applicazioni per la sanità e benessere della persona agli smart gadget, a casa, in automobile e in ufficio, al lavoro e nel tempo libero, ST è presente dovunque la microelettronica possa apportare un contributo positivo e innovativo alla vita delle persone. Ed è proprio perché ST lavora con passione per ottenere sempre maggiori benefici dalla tecnologia e utilizzarli per migliorare la nostra vita che diciamo che ST sta per life.augmented

Nel 2012 i ricavi netti della Società sono stati pari a 8,49 miliardi di dollari. Per ulteriori informazioni su STMicroelectronics consultare il sito www.st.com
 

 

 (Allegato A)

 

STMicroelectronics
Informazioni finanziarie supplementari non US GAAP

Riconciliazione fra US GAAP e non US GAAP
In milioni di dollari US fatta eccezione per i valori per azione

Le informazioni supplementari non US GAAP presentate in questo comunicato stampa non sono certificate e sono soggette ad alcune limitazioni intrinseche. Tali informazioni non US GAAP non si basano su alcuna serie completa di regole o principi contabili e non dovrebbero essere considerate come sostitutive dei parametri US GAAP. Inoltre, le informazioni finanziarie supplementari non US GAAP di ST possono non essere comparabili con denominazioni simili non US GAAP usate da altre società. Ulteriori limitazioni specifiche per i singoli parametri non US GAAP, e le motivazioni che spingono la Società a presentare informazioni finanziarie non US GAAP vengono delineate nei paragrafi seguenti. Per compensare le limitazioni indicate, le informazioni finanziarie supplementari non US GAAP non dovrebbero essere consultate separatamente bensì solo congiuntamente con i bilanci consolidati della Società,  preparati in conformità con US GAAP.

Il reddito operativo (perdita) prima degli oneri di svalutazione, ristrutturazione e una tantum è utilizzato dalla direzione della Società come ausilio per migliorare la comprensione delle operazioni in corso e per comunicare l'impatto delle voci escluse, come oneri di svalutazione, ristrutturazione e altri costi relativi a chiusura. Gli utili netti rettificati e gli utili netti per azione (EPS) sono usati dalla direzione come ausilio per migliorare la comprensione delle operazioni in corso e per comunicare l'impatto delle voci escluse quali svalutazione, oneri di ristrutturazione e altri costi correlati alla chiusura di competenza di ST e altre voci una tantum, al netto dell’impatto delle imposte applicabili.

La Società crede che questi parametri finanziari che non sono GAAP forniscano informazioni utili a investitori e alla direzione perché misurano la capacità della Società di generare profitti dalle proprie attività di business, dato che non tengono conto dell’effetto di acquisizioni e spese relative alla razionalizzazione delle proprie attività e siti che essa non considera come parte dei risultati operativi in corso; dunque questi parametri, quando sono consultati congiuntamente con i dati finanziari GAAP della Società, offrono i) la capacità di rendere più significativi i confronti dei risultati operativi in corso da un periodo all’altro; ii) la capacità di individuare meglio le tendenze nelle attività di business della Società e di compiere le relative analisi, e iii) un modo più semplice per confrontare i risultati delle attività della Società rispetto ai modelli finanziari e alle valutazioni di investitori e analisti, che generalmente escludono queste voci.

Q3 2013
(milioni di dollari e centesimi per azione)
Margine lordoReddito
operativo (perdita)
Utile nettoEPS corrispondente
U.S. GAAP652(66)(142)(0,16)
Svalutazione e ristrutturazione 120117 
Perdita su investimenti azionari (3Sun)  4
Beneficio fiscale stimato  (2) 
Non-U.S GAAP65254(23)(0,03)

 

Q2 2013
(milioni di dollari e centesimi per azione)
Margine lordoReddito
operativo (perdita)
Utile nettoEPS corrispondente
U.S. GAAP672(107)(152)(0,17)
Svalutazione e ristrutturazione 4341 
Perdita su investimenti azionari (3Sun)  69
Beneficio fiscale stimato  (11) 
Non-U.S GAAP672(64)(53)(0,06)

 

Q3 2012
(milioni di dollari e centesimi per azione)
Margine lordoReddito
operativo (perdita)
Utile nettoEPS corrispondente
U.S. GAAP753(792)(478)(0,54)
Svalutazione e ristrutturazione 713456 
Beneficio fiscale stimato  (7) 
Non-U.S GAAP753(79)(29)(0,03)


Posizione finanziaria netta: risorse (debito), rappresenta il saldo tra le nostre risorse finanziarie complessive e il nostro indebitamento finanziario complessivo. Le nostre risorse finanziarie complessive includono cassa e disponibilità liquide di cassa, titoli negoziabili, depositi a breve termine e liquidità vincolata, mentre l'indebitamento finanziario complessivo include i prestiti a breve termine, la quota corrente di finanziamenti a lungo termine e i debiti a lungo termine, tutti come riportato nel nostro stato patrimoniale consolidato. Riteniamo che la nostra posizione finanziaria netta fornisca informazioni utili agli investitori dal momento che fornisce indicazioni sulla nostra posizione globale o in termini di indebitamento netto o posizione di cassa netta misurando le nostre risorse di capitale sulla base di cassa, disponibilità liquide di cassa e titoli negoziabili, nonché il livello complessivo del nostro indebitamento finanziario. La posizione finanziaria netta non è un parametro US GAAP.

Posizione finanziaria netta (in milioni di dollari US)28 settembre 201329 giugno 201329 settembre 2012
Cassa e disponibilità liquide1.4341.5831.686
Titoli negoziabili91189237
Depositi a breve termine11-
Liquidità vincolata non corrente--4
Posizione totale di cassa1.5261.7731.927
Prestiti a breve termine e quota a breve di
finanziamenti a lungo termine 
(168)(313)(1.260)
Debiti a lungo termine(619)(651)(298)
Indebitamento finanziario complessivo(787)(964)(1.558)
Posizione finanziaria netta739809369
    
Posizione finanziaria netta, rettificata tenendo conto dell'investimento del 50% in ST-Ericsson7399541.064

Il free cash flow è definito come flusso di cassa netto da attività operative meno il flusso di cassa netto proveniente da (impiegato per) attività di investimento, escludendo gli acquisti di, e i proventi da, vendite di titoli negoziabili, i depositi a breve termine e lo svincolo della liquidità vincolata. Riteniamo che il free cash flow fornisca informazioni utili agli investitori e ai dirigenti, dato che misura la capacità della Società di generare cassa dalle proprie attività operative e di investimento a sostegno diretto delle proprie attività operative. Il free cash flow non è un parametro US GAAP e non rappresenta il flusso di cassa complessivo dato che non include i flussi di cassa generati da o assorbiti dalle attività finanziarie. Inoltre, la nostra definizione di free cash flow può differire da quelle usate da altre aziende.

Free cash flow (in milioni di dollari US)Q3
2013
Q2
2013
 
Q3
2012
 
Flusso di cassa netto da (impiegato per) attività operative1415148
Flusso di cassa netto da (impiegato per) attività di investimento(7)(146)(203)
Pagamento per l'acquisto di (proventi dalla vendita di) titoli negoziabili, depositi di breve termine e liquidità vincolata, al netto, e variazione netta per il deconsolidamento di joint venture(79)(3)(25)
Free cash flow(72)(134)(80)

 

Feedback Form
Customer Feedback