ST Life.augmented

プレスリリース

La STMicroelectronics applaude al successo del CERN nella ricerca della sfuggente particella di Higgs

Il produttore di chip partecipa alla soddisfazione degli scienziati, per lo sviluppo di regolatori e sensori unici per gli strumenti usati per la ricerca del bosone di Higgs a 125 GeV

Ginevra /

In seguito all’annuncio del 4 luglio scorso del CERN sui successi raggiunti nella lunga ricerca del bosone di Higgs, la STMicroelectronics, leader globale nei semiconduttori con clienti in tutti i settori applicativi dell’elettronica, si congratula con il team multinazionale responsabile della scoperta.

La ST ha fornito componenti elettronici sviluppati appositamente per rispondere alle esigenze di entrambi gli strumenti utilizzati nel Large Hadron Collider (LHC) del CERN per la ricerca del bosone di Higgs: il Compact Muon Solenoid (CMS) e il rilevatore ATLAS. “È stato il frutto dell’impegno di molte migliaia di persone che hanno realizzato le apparecchiature, raccolto ed elaborato i dati e convalidato i risultati” ha affermato Carmelo Papa, Executive Vice President e Direttore Generale del Settore Industriale e Multisegmento della STMicroelectronics. “È stato gratificante per la ST aver avuto un ruolo, per quanto piccolo, in questo importante progetto che ha rivelato alcune verità di cruciale importanza sulla natura dell'universo e di noi stessi.” 

La ST ha fornito, a partire dal 2002, alcune migliaia di sensori di silicio per il CMS, un rilevatore di particelle che osserva il modo in cui le collisioni tra protoni convertono l'energia in particelle di massa finita permettendo di ottenere informazioni sul modo in cui è nata la materia dopo il Big Bang. Tra le caratteristiche speciali richieste per questi sensori c'è una precisione estremamente elevata con una dimensione del chip di silicio di circa 100 volte superiore rispetto ai chip dei normali dispositivi a semiconduttore. La ST è stata in grado di produrre sensori con la purezza necessaria, grazie all'elevata qualità dei suoi processi interni di produzione. 

La ST ha sviluppato anche, per il rilevatore ATLAS, regolatori di tensione negativa e positiva unici al mondo e resistenti alle radiazioni, da utilizzare per l'elettronica del calorimetro ad argon liquido, il rilevatore di pixel tracciatore di radiazione di transizione e altri sotto-sistemi. La ST ha ottenuto un ATLAS Supplier Award 2006 per la produzione dei regolatori dopo che gli scienziati di ATLAS non sono stati in grado di trovare alcun dispositivo esistente capace di fornire una corrente sufficiente in modo affidabile quando esposto a livelli altissimi di radiazione. I regolatori RHFL4913 (positivo) e RHFL7913 (negativo) sono stati forniti anche per parecchi anni all'industria dei sistemi satellitari e aerospaziali. Oltre ai regolatori di tensione, la ST ha fornito ad ATLAS più di 40.000 diodi resistenti alle radiazioni (rad-hard).

Informazioni di base sul progetto:
I risultati presentati il 4 luglio dai team CMS e ATLAS sembrano essere relativi a una nuova particella compatibile con il bosone di Higgs, con una massa di circa 125 GeV (gigaelectronvolt). La validazione dei risultati suggerisce che vi è solo una probabilità su 3,5 milioni che l'osservazione sia il risultato di un fortunato caso statistico, e non invece la conseguenza dell'esistenza di una particella reale.
 
L'esistenza del bosone di Higgs (la particella quantistica associata al campo di Higgs, esattamente come il fotone è la particella quantistica associata a un campo elettromagnetico) è stata prevista negli anni '60 dal fisico teorico Peter Higgs. Il campo e il bosone di Higgs sono elementi fondamentali di un meccanismo sviluppato dagli scienziati per spiegare alcune criticità del Modello Standard della fisica delle particelle, attualmente la teoria più precisa per la descrizione delle particelle fondamentali che costituiscono tutta la materia dell'universo e gli effetti delle forze Elettromagnetiche, Deboli e Forti che agiscono su di esse.|

Alcuni esperimenti precedenti eseguiti nell'LHC hanno confermato il Modello Standard fino all'1%, ma fino a oggi non era stato possibile osservare il bosone di Higgs. “Questo è un risultato storico, ma siamo solo all'inizio,” ha affermato il direttore generale del CERN, Rolf Heuer, concludendo che si è trattato di uno sforzo globale e un successo globale, con implicazioni globali per il futuro.

Alcune informazioni sulla STMicroelectronics
La ST è leader globale nel mercato dei semiconduttori al servizio dei clienti attraverso tutto lo spettro delle tecnologie "Sense and Power" e delle applicazioni di convergenza multimediale. Dalla gestione e risparmio d'energia alla protezione e sicurezza dei dati, dalle applicazioni per la sanità e benessere della persona agli smart gadget, a casa, in automobile e in ufficio, al lavoro e nel tempo libero, la ST è presente dovunque la microelettronica possa apportare un contributo positivo e innovativo alla vita delle persone. Ed è proprio perché la ST lavora con passione per ottenere sempre maggiori benefici dalla tecnologia e utilizzarli per migliorare la nostra vita che diciamo che ST sta per life.augmented.
Nel 2011 i ricavi netti della Società sono stati pari a 9,73 miliardi di dollari. Per ulteriori informazioni sulla STMicroelectronics consultare il sito www.st.com

Feedback Form
Customer Feedback