14 Mar 2005 | Ginevra
English | French | Italian

La STMicroelectronics presenta il primo booster

Il leader di mercato, forte di un successo già consolidato, presentai nuovi sviluppi nel settore dei CRT Ginevra / 14 Mar 2005


Ginevra 14 marzo 2005 – La STMicroelectronics , leader mondiale nei sistemi di pilotaggio verticale per display CRT (Cathode Ray Tube, tubi a raggi catodici) ha presentato oggi il primo booster al mondo per la deflessione verticale per display “Slim CRT” (CRT a ridotta profondita`). L’STV8179F risponde alle esigenze dei monitor CRT di grandi dimensioni e profondita` ridotta, che richiedono elevati livelli di corrente in uscita e di tensioni di flyback, associati a una bassa dissipazione termica.

Il concetto emergente degli Slim CRT unisce il vantaggio che deriva dalle dimensioni tipiche di uno schermo piatto a quelli intrinseci della tecnologia CRT, come una nitidezza eccezionale, colori luminosi, un contrasto straordinario, ad un prezzo estremamente interessante. I tubi CRT “Slim” hanno una profondità molto simile a quella degli schermi piatti LCD e al plasma per TV, ad un costo che è circa un terzo.

Il booster verticale pilota la bobina verticale del giogo di deflessione, per far effettuare al raggio elettronico la scansione dello schermo. Questo circuito, assieme a quello per la deflessione orizzontale e la modulazione del raggio elettronico, permette di creare delle immagini visibili. Nei display Slim CRT sono necessarie correnti di uscita molto elevate per pilotare la bobina, poiché il raggio elettronico deve percorrere un angolo di deflessione più ampio, rispetto ai CRT tradizionali.. L'STV8179F può erogare una corrente picco-picco massima di 3,6 A in modalità operativa, già sufficiente per rispondere alle maggiori esigenze dei prodotti Slim CRT di seconda generazione, previsti per il 2007.


La sofisticata struttura dell'STV8179F è in grado di sostenere tensioni di flyback molto alte, fino a 100V, per garantire i tempi brevi di ritorno della traccia, necessari nei televisori 2H e ad alta definizione. Il nuovo booster per la deflessione verticale utilizza un'architettura proprietaria della ST basata sul cosiddetto “flyback esterno” che permette di ridurre la tensione di alimentazione per la deflessione, e di conseguenza diminuire la dissipazione nel circuito integrato senza alcun effetto negativo sulla tensione di flyback.

L’STV8179F continua lungo la strada di successo già tracciata nel mercato dai suoi predecessori TDA8177F e STV9379FA. È una novità assoluta, che dimostra chiaramente la determinazione dell’azienda nell'investire in prodotti che supportano le tecnologie CRT più avanzate.

Oltre ai tradizionali amplificatori lineari (in classe AB) la ST sviluppa e commercializza una famiglia di booster per la deflessione verticale che sfruttano la sofisticata modalità di funzionamento in “Classe D” (basata sulla modulazione di ampiezza di impulso, PWM). I booster in “Classe D“ riducono notevolmente la dissipazione di energia nel circuito integrato, eliminando la necessità, in molti casi, di un dissipatore termico.

Il package Heptawatt dell’STV8179F ha una piedinatura compatibile con tutti i booster verticali lineari della ST. I primi campioni per la valutazione saranno disponibili in aprile 2005. La produzione in volumi partirà dal mese di luglio 2005, con un prezzo previsto compreso tra 0,90 e 0,99 dollari, per l'acquisto di lotti di almeno 1000 pezzi.

Nel 2004 la STMicroelectronics ha venduto 111 milioni di booster verticali per applicazioni CRT (monitor e televisori), raggiungendo una quota complessiva di mercato del 50% circa e con una crescita, rispetto all’anno precedente, del 39%.

Alcune informazioni sulla STMicroelectronics
La STMicroelectronics è leader a livello globale dallo sviluppo alla consegna, nelle soluzioni a semiconduttore per tutta la gamma di applicazioni microelettroniche. Grazie ad un’ineguagliata combinazione di esperienza nel silicio e nei sistemi, grandi capacità manifatturiere, portafoglio di proprietà intellettuale e partner strategici, l’azienda è all’avanguardia nella tecnologia del System-on-Chip (sistema completo su singolo chip) e i suoi prodotti hanno un ruolo essenziale nel rendere possibile l’attuale convergenza di applicazioni e mercati. Le azioni della Società sono quotate al New York Stock Exchange, a Euronext Paris e alla Borsa Italiana. Nel 2004 i ricavi netti della Società sono stati pari a 8,76 miliardi di dollari e gli utili netti a 601 milioni di dollari. Per ulteriori informazioni sulla STMicroelectronics consultare il sito www.st.com.

Latest from ST